Il mio gatto mi attacca. Perchélo fa? E cosa posso fare?

Prec1 of 2Succ
Usa ← → le frecce per cambiare pagina

Il mio gatto mi attacca. Perché lo fa? E cosa posso fare?
In quest’articolo rispondiamo ad una domanda inviataci da una nostra aMicia di nome Carla che ci chiede:

banner

“Il mio gatto improvvisamente mi attacca, senza alcun motivo. Resta seduto lì e mi guarda emi aggredisce. Mi morde le caviglie quando vado al piano di sotto o esco da una stanza. Quando urlo “No” lui morde o attacca con più forza e scappa via. Quando cerco di accarezzarlo, mi morde. Aiuto! Cosa devo fare?”- Carlagatti-male-conquista-mondo

Risposta: Ciao Carla, non hai menzionato l’età del tuo gatto o se hai altri gatti in casa. Le cause dell’atteggiamento del tuo gatto possono essere varie. Se lui è l’unico gatto, è probabile si tratti di aggressioni-gioco.
Le aggressioni-gioco (dal punto di vista del gatto) sono spesso un modo per giocare, ma spesso se non controllate possono sfuggire di mano e portare a conseguenze spiacevoli. I gatti che vengono cresciuti come unico gatto o animale in casa, e quelli svezzati troppo presto, sono i più predisposti ad esibirsi in questo tipo di gioco: i gatti che vengono allontanati troppo presto dalla mamma, infatti, non sanno come giocare perchè la mamma non ha avuto il tempo di insegnarglielo (addirittura mi è capitato di avere gatti che erano stati abbandonati a pochi giorni di vita e, cresciuti, non sapevano fare le fusa perchè non avevano assimilato l’insegnamento dalla mamma. Da grandi, poi, hanno imparato, ma lo facevano in modo strano, sembrava più che facessero dei colpetti di tosse).
Il gatto  ha bisogno di liberare l’energia repressa e sente il bisogno di cacciare. Spesso, questi gattini inseguono le persone o saltano e attaccano, e poi scappano.

L’aggressività, inoltre, fa parte della natura animale (anche noi umani sappiamo essere aggressivi); è probabile, quindi, che il gatto si mostri aggressivo per proteggere il suo territorio, per attaccare una fonte di pericolo (può essere un altro gatto o un altro animale entrati da poco nel nucleo familiare).
Un’altra possibilità è che il gatto sia frustrato: se hai un giardino e il tuo micio non ha il permesso di uscirci, è probabile che si arrabbi perchè non può interagire con ciò che c’è all’esterno. Non dimentichiamoci che il gatto è un predatore, e sente il bisogno di cacciare e di difendere il suo territorio, ad esempio, da altri gatti che transitano nel giardino. Quindi, l’impossibilità di seguire il suo istinto potrebbe renderlo aggressivo con i membri della famiglia.

Alla pagina successiva vi diamo qualche consiglio per gestire la situazione.

Prec1 of 2Succ
Usa ← → le frecce per cambiare pagina