17 agosto: la leggenda della notte dei gatti, una storia un po’ da streghe

Quando si vuole parlare di gatti e superstizione, è doveroso essere molto cauti. Vero è che i nostri felini domestici, nella loro storia, sono stati molto vicini a popoli e figure legati all’esoterismo, e che tuttora sembrano possedere sensi quasi soprannaturali persino per le potenzialità della loro anatomia. Ma, incoraggiare eccessivamente a vederli come creature quasi magiche, può attirare loro, come accaduto in epoche molto buie, le ire dei più tradizionalisti. È quindi con la speranza che venga letta a cuor leggero, per sorridere un po’, che proponiamo la leggenda della notte dei gatti.

gatto strega 17 agosto

banner

La leggenda irlandese della notte dei gatti contiene elementi tipici della mitologia felina: la loro affinità con le ore buie, le molteplici vite e ovviamente il loro legame con la figura della strega. Già, le streghe, che in realtà spesso non erano che donne solitarie e appassionate di erboristica, prive di marito e ritenute troppo ribelli. Permettiamoci però un volo di fantasia e immaginiamo, solo per un attimo, che queste donne possedessero realmente poteri magici, come appunto la capacità di trasmutarsi in gatto.

Secondo la leggenda della notte dei gatti, infatti, le streghe potevano trasformarsi in gatto otto volte. La nona era l’ultima, quella definitiva, e avveniva appunto durante la notte dei gatti. Per la precisione, il 17 agosto.

Questo sarebbe anche il motivo per il quale, nei paesi anglosassoni, regni la credenza che i gatti abbiano 9 vite.

strega e gatto nero
Fonte: https://www.needpix.com/

La scelta di questo preciso giorno è probabilmente motivata da ragioni non interamente a noi conosciute. Certo è, però, che agosto è il mese in cui, nonostante l’estate ancora regni, le notti si fanno più lunghe e si preparano al periodo più buio e freddo dell’anno. Del resto, proprio agosto è stato scelto per “ospitare” la giornata internazionale del gatto.

E per quello che riguarda il 17, numero sfortunato per antonomasia, è già stato associato ai gatti neri dall’AIDAA quando ha promosso la giornata nazionale dedicata al gatto nero. Proprio il numero della sfortuna viene, in questo modo, sfidato nella sua accezione più conosciuta.

Conoscevate questa leggenda? Cosa ne pensate?