Addio al gatto Simba, il micio della Westbrook High School

Quando scuola e gatti si incontrano, i risultati sono generalmente deliziosi. I nostri felini domestici hanno molto da insegnare, e pertanto la loro presenza in un luogo di istruzione non può che essere benefica. Tanto che mici come Room 8 e la nostrana Baffetta sono persino diventati famosi. C’è chi ha persino ricevuto il diploma! Non c’è quindi da sorprendersi se l’addio al gatto Simba, il rosso felino della Westbrook High School, ha commosso l’intera scuola.

addio al gatto Simba
Fonte: Facebook/Eileen Shutts

Simba è arrivato alla Westbrook un giorno come un altro, nell’anno 2000. La prima a incontrarlo è stata Tina Soucy, al tempo nuova professoressa di automatica. Il dono di alcune crocchette è bastato a forgiare un inizio di legame tra i due. Legame che poi si è cementato nel tempo.

banner

Da allora, Simba è diventato un visitatore abituale della scuola. Deve essersi innamorato del luogo e delle persone, perché non è che non avesse una casa e un’umana sua. Lei, che si chiama Eileen Shutts e conosce bene l’abitudine del micio di vagabondare, commentava con ironia le sue nuove abitudini.

Simba avrebbe ormai guadagnato un dottorato di ricerca,
se solo smettesse di dormire in classe!

E come denota Tina Saucy, non amava molto la geometria.

Una volta, quando stavo spiegando le equazioni quadratiche, circa quattro anni fa, si è coperto il muso con le zampine.

Addio al gatto Simba
Photo: Facebook/Eileen Shutts

Di notte, dormiva volentieri con la sua famiglia, in particolare la figlia della signora Shutts; se pioveva o nevicava, la professoressa Saucy lo accompagnava a casa. Di giorno, però, quando era tempo di andare a scuola e al lavoro, Simba si dirigeva alla Westbrook. Ogni giorno era lì, puntuale, alle 7 di mattina. Del resto, viveva proprio vicino alla sua destinazione.

Addio al gatto Simba
Photo: Facebook/Westbrook High School

Adorava trascorrere tempo con gli studenti, facendo loro compagnia nelle aule. In particolare, considerava i libri comodi cuscini. Altro luogo che spesso frequentava era l’ufficio del sovrintendente Marc Gousse, che molto volentieri lo riempiva di coccole. Non solo: era diventato una presenza frequente nella stanza dedicata al consulente scolastico, bravo come era a mettere a suo agio i ragazzi in cerca di consigli e guida.

Addio al gatto Simba
Fonte: https://www.huffingtonpost.com/

Nel 2013 Simba è stato persino scelto come soggetto di un progetto artistico!

Fonte: Simba’s 2013 Art Show; (L) catsparella.com, (R) bangordailynews.com

Per 19 anni, è stato un membro effettivo del corpo scolastico.

Non è difficile, con queste premesse, capire come l’addio al gatto Simba sia stato doloroso per l’intera Westbrook High School. E ovviamente, per la sua umana.

Non sorprende, dunque, il commovente post dedicatogli dalla scuola e pubblicato su Facebook.

gatto scuola

Pare, secondo la testimonianza di uno dei residenti della zona, che non molto tempo prima della sua dipartita Simba fosse più magro del solito. Del resto, dopotutto, per un gatto anziano non è insolito perdere peso.

La sua famiglia, commossa da tanto affetto e dai numerosi messaggi di condoglianze ricevuti, pare abbia invitato chi volesse a donare qualcosa al rifugio per animali “Animal Refuge League of Greater Portland”.

Addio al gatto Simba
Fonte: Photo: Facebook/Eileen Shutts

Di certo, Simba non sarà dimenticato tanto facilmente. Ed è soltanto giusto che sia così.