Amanda Lear fa testamento: lascia tutto ai suoi gatti

Quando si parla di Amanda Lear, forse gran parte degli italiani la ricorda come una showgirl. Eppure, questa donna dello spettacolo, oramai più che 80enne, nata a Hong Kong e vissuta per lungo tempo in Francia, nel corso della sua carriera ha ricoperto ben più ruoli. Come un serpente perfettamente in grado di cambiare pelle, è stata modella, attrice,  pittrice, scrittrice, presentatrice televisiva, doppiatrice e cantante. Ma soprattutto, e questo è ciò che interessa a GcomeGatto, in un’intervista al settimanale “Oggi.it” è emerso il lato gattofilo di Amanda Lear, nel suo testamento ha deciso di lasciare tutto ai suoi gatti.

amanda lear testamento gatti
Fonte: www.wikipedia.org

Vale la pena, in questo caso, di riportare parola per parola la citazione pubblicata sul settimanale.

banner

Ho scritto il mio testamento e ho lasciato tutto il mio patrimonio ai miei gatti. Ne ho dieci, li amo più di ogni altra cosa e loro amano me… I miei gatti mi hanno salvato, sono stati i migliori medici per me, per questo ho deciso che sono gli unici meritevoli della mia eredità. I miei soldi andranno a una fondazione che ha l’unico scopo di occuparsi dei miei gatti quando non ci sarò più.

È un problema non da poco quello sollevato dall’artista. Troppo spesso, al momento del trapasso di un anziano, la sorte dell’animale con cui ha condiviso la sua vecchiaia diventa incerta.

Certo è, però, che sotto un certo punto di vista il lato gattofilo di Amanda Lear, per encomiabile che sia, è sporcato da un minuscolo neo.

D’altra parte, devo però aggiungere che amo spendere i soldi, ed è possibile che al momento della mia morte non ci sarà più molto.

Lei assicura, tuttavia, che nonostante l’assenza di liquidità, i mici non saranno lasciati privi di mezzi e sostentamento economico.

Ma si potranno vendere la mia casa, i miei quadri.

Conoscevate questo lato di Amanda Lear? Voi firmereste un testamento simile al suo?