Animali avvelenati con il diserbante: accade ad Aritzo (Nuoro)

C’è chi, nel suo immenso amore per i quattrozampe di casa, si preoccupa della loro sicurezza a tal punto da chiedersi se le piante di cui si prende cura sono o no sane per loro. E allo spettro opposto, di contro, non mancano i senza cuore che dedicano la loro esistenza a fare del male a queste innocenti creature. Lo sanno bene tutti gli animali avvelenati con il diserbante ad Aritzo, in provincia di Nuoro, in Sardegna, nel corso di circa 6 anni.

Fonte: http://www.brindisireport.it

Per incredibile che sembri, è già da sei anni infatti che ad Aritzo si verifica una moria di cani e gatti, stando al sito Castedduonline.it. Un presunto cittadino ignoto infatti ha dichiarato: “A me hanno ammazzato minimo dieci gatti e  due cani nell’arco di sei anni; ci sono le denunce sia dal veterinario che in caserma contro ignoti e non è successo solo a me”. E in generale, sembra proprio che queste morti non siano affatto una novità.

banner

L’agente colpevole sarebbe proprio il diserbante sparso sia sul suolo pubblico che su quello privato. E, contrariamente alla foto qui pubblicata, che precisiamo per correttezza essere relativa a una differente vicenda, non vengono affissi cartelli.

La vicenda è stata commentata anche dal gruppo animalista Amici per la Zampa -Atzara-, che vi ha dedicato ben due post su Facebook.

Non è stata scattata in Cina, non è Yulin. Questo succede ad Aritzo, un bellissimo paese in provincia di Nuoro. Ci…

Gepostet von Amici per la Zampa -Atzara- am Samstag, 6. Oktober 2018

L’invito, esplicito, è di far girare l’informazione perché la situazione vergognosa giunga sotto gli occhi di sempre più persone.

Grazie per aver condiviso in tanti il post sugli avvelenamenti. Grazie perché con la condivisione riusciremo a portare…

Gepostet von Amici per la Zampa -Atzara- am Sonntag, 7. Oktober 2018

Lo sdegno non si ferma qui. L’Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) ha offerto la bellezza di 6.000 Euro a chi aiuti a individuare e far condannare il responsabile, o responsabili che siano.

Di certo nulla potrà riportare alla vita i poveri animali avvelenati con il diserbante, ma resta un dovere morale individuare i responsabili di questo crimine orrido e tremendo.