Avalon, la gattina che ha sconfitto i terribili vermi lupo: ecco la sua storia

La gattina di cui vi parliamo in questo articolo è un’altra piccola guerriera che ha dovuto combattere da subito per la vita. Si chiama Avalon, ed è una micetta arrivata insieme ai suoi fratellini in un rifugio molto affollato degli Stati Uniti. La sua storia è iniziata in salita, visto che dopo pochi giorni è stata “attaccata” da due Wolf Worm, i temibili vermi lupo.

Cosa sono i Wolf Worm

Anche se vengono chiamati wolf worm (vermi lupo, ndr.), si tratta di larve di mosca che penetrano nell’organismo degli animali entrando dal naso o dalla bocca. Il nome scientifico di queste larve è Cuterebra, e sono maggiormente diffuse nel Nord America; attaccano principalmente i roditori, ma può capitare anche anche i gatti e i cani ne rimangano vittima.
Quando attaccano la vittima, sul corpo di quest’ultima si sviluppa un nodulo, come una cisti, solitamente su testa o collo. Sul bozzolo si forma un piccolo foro attraverso cui la larva respira e si muove sotto pelle. Così, dopo qualche giorno, la larva, che nel frattempo si è nutrita ed è cresciuta, fuoriesce con un bozzo bianco pieno di pus. L’aggressività di questi vermi lupo consiste nel fatto che spesso possono arrivare sino al cervello del gattino, e intaccarne le funzionalità (problemi alla vista, convulsioni, epilessia irreversibile, cambiamenti di comportamento). Per fortuna, come detto, si tratta di eventi molto rari.

banner

Credit: La Stampa

La ripresa di Avalon

Avalon aveva due vermi: uno in testa e uno nel collo. I veterinari del primo rifugio in cui è stata ospite, sono riusciti ad estrarle solo quello nella testa. È stata, perciò, trasferita in un secondo rifugio: il Kentucky Humane Society. Qui i veterinari hanno affrontato il suo caso con molta delicatezza e sono riusciti a rimuovere anche la larva che si era annidata nel collo.

In questa foto si vede bene il buco nel collo causato dall’estrazione della seconda larva


Per fortuna, a parte il segno grave sul collo, Avalon non sembra aver subito conseguenze permanenti. Dovrà affrontare ancora un paio di settimane di cure, ma pian piano si riprenderà, e inizierà la sua bellissima vita, magari in qualche amorevole famiglia che possa volerle bene. Ti mandiamo un abbraccio e un augurio virtuale piccolina!