L’avvelenamento di aprile a Sa Rocca Tunda

La colonia felina di Su Pallosu, allocata nel Comune di San Vero Milis, è ormai una celebrità felina degna di oscar. I gatti che vanno in spiaggia hanno da tempo conquistato ogni gattofilo italiano, e non solo, considerando gli articoli in lingua straniera dedicati alla colonia. Non è però l’unica colonia felina sarda; ce n’è infatti una seconda nella zona di Sa Rocca Tunda. E proprio nel mese di aprile 2016 sono giunte infatti segnalazioni di bocconi avvelenati nell’area della colonia di Sa Rocca Tunda.

BocconiAvvelenatiSuPallosu1

banner

Il responsabile, per quanto ne sappiamo noi di G come Gatto, è ignoto. C’è però da dire che, come si intuisce dalla fotografia sovrastante, il Sindaco Luigi Tedeschi non si è risparmiato e ha fatto il possibile per mettere al sicuro non solo i mici della colonia ma anche gli animali lasciati liberi di gironzolare per il comune dai loro umani. Un comportamento nobile, che non ogni sindaco avrebbe messo in atto, purtroppo. Questo, stando al sito Unionesarda,it, avrebbe dichiarato Luigi Tedeschi a riguardo:

«Sistemare i cartelli lungo le vie della borgata marina non è altro che un atto dovuto – precisa il primo cittadino Luigi Tedeschi – In questo modo almeno avvisiamo i proprietari di gatti e di cani di stare attenti visto che qualcuno si sta divertendo ad abbandonare in strada bocconcini e crocchette avvelenate».

L’intervento del Sindaco giunge tempestivo anche in considerazione del fatto che, a suo tempo, già 3 membri della colonia sono stati soggetti ad avvelenamento, e purtroppo non ce l’hanno fatta, mentre altri due mici sono scomparsi.

RoccaTunda1
Fonte: http://www.linkoristano.it/. Foto di Irina Albu.

Uno dei tre gatti avvelenati deceduti era proprio questa simil siamesina in fotografia.

Non solo, pare che esche avvelenate siano state poste anche sulle strade, mettendo a rischio animali di proprietà.

Che dire, resta la speranza che questo assassino dal cuore di pietra venga scovato, o se non fosse possibile, che i cittadini continuino a prendere le proprie contromisure per tenere in salvo Micio, Bau e qualsiasi altro animale che abbiano ospitato in casa e nel cuore. Forse, ora che è giugno, l’incubo per i mici di Rocca Tunda sarà finito.

Qualcuno tra i lettori si starà di certo chiedendo se i “gatti che scendono in spiaggia” siano in salvo. Possiamo tranquillizzare i lettori almeno in merito a Su Pallosu: la colonia non è interessata a questa vicenda di avvelenamento. I 59 mici di Su Pallosu stanno tutti bene.