Cassidy, micio zoppo che non si arrende! (video)

Non esiste nessuno, probabilmente, che non abbia mai sperimentato il desiderio, dopo un’intera giornata passata a camminare, di essere trasportato comodamente da un punto all’altro, e che non abbia invidiato il bambino seduto nel passeggino. Ebbene, vi presentiamo Cassidy, un micio che ha perso le zampe posteriori, presumibilmente tranciate sotto il ginocchio quando era ancora cucciolo.

Cassidy1
Cassidy. Fonte: www.petful.com

In verità, se non fosse stato soccorso dalla TinyKittens.com, no-profit animalista della Columbia Britannica, probabilmente sarebbe morto in strada. Portato in sicurezza, però, ha combattuto la minaccia della morte con il coraggio di un leone. Coraggio che alla fine è stato premiato, perché è sopravvissuto e ha iniziato a camminare con una sorta di carrellino. Al contrario di chi può camminare, insomma, lui altra scelta non l’aveva: poteva muoversi soltanto così.

banner

Fino a quando non si è inventato un mezzo di trasporto tutto speciale: un Roomba, un aspirapolvere robot. Eccolo qui che si diverte un mondo, a dispetto della sua disabilità.

Ma le novità sul piccolo Cassidy non finiscono qui. Forse qualcuno avrà notato che abbiamo parlato al passato della necessità del carrellino e del Roomba. Non è un caso! Già, perché adesso a questo adorabile micio bianco e nero non servono più supporti per muoversi. Corre e cammina da solo, autonomamente e senza congegni.

L’esercizio a cui i suoi muscoli sono stati sottoposti, insomma, alla fine ha pagato. E Cassidy è riuscito ad adattarsi alla nuova forma delle sue zampe posteriori senza perdere la capacità di muoversi autonomamente. Un risultato magnifico, che è certamente da ascrivere, certo, alla forza di volontà del micio, ma anche alla testardaggine dei volontari che non hanno mai perso la speranza di ridargli una vita esattamente identica a quella di un micio senza alcuna disabilità.

Complimenti! Buona vita, piccolo Cassidy, e che sia lunga e piena di fusa!