Cercano casa tre gatti anziani di Spinaceto orfani del CoVid: ecco l’appello

Nessuno, se potesse scegliere, vorrebbe mai perdere chi ama. La morte, però, è nell’ordine naturale delle cose. E qualche volta, sceglie il momento peggiore per bussare alla porta. Recentemente, vicino Roma, il CoVid-19 ha portato via con sé un’anziana signora di 89 anni. Ora, privati della loro mamma, cercano casa tre gatti anziani di Spinaceto orfani del CoVid.

Cercano casa tre gatti anziani di Spinaceto orfani del CoVid
Fonte: https://www.ilmessaggero.it/

Dopo 12 anni di vita serena, questi micioni sono rimasti soli. Sono nati tra quelle mura, e lì, nell’abbraccio protettivo di chi tanto li amava, hanno vissuto senza paura. Fino ad ora. Si può solo immaginare la confusione che sta attraversando le loro menti, le tante domande che si stanno ponendo e la solitudine a cui sono sottoposti. Sì, perché si trovano ancora nel loro appartamento, ora vuoto e silenzioso.

banner

Nessuno, nemmeno la figlia della signora, può occuparsi di loro stabilmente. Così, Cercano casa tre gatti anziani di Spinaceto orfani del CoVid, una casa accogliente e che permetta loro di vivere in serenità gli anni che la sorte ha in serbo per loro.

Cercano casa tre gatti anziani di Spinaceto orfani del CoVid
Fonte: https://www.ilmessaggero.it/

Attualmente, sono Animalisti Italiani e Enpa a donare loro cibo, cure e un po’ di affetto. Questi mici hanno però bisogno di una casa tutta per loro, dove possano superare il trauma di quello che certamente hanno vissuto come un abbandono.

Del terzo dei fratelli non c’è fotografia disponibile; con ogni probabilità è il più timido e intristito, il più bisognoso di supporto.

Di loro ha parlato, come riportato da “Ilmessaggero.it” in data 28 aprile 2020, Emanuela Bignami degli Animalisti Italiani.

Dal ricovero della padrona sono passati 15 giorni e non hanno mostrato nessun sintomo. E ricordiamo che ad oggi non c’è stata alcuna evidenza scientifica che gli animali possano trasmettere il virus agli umani anche se contagiati, ma il contrario.

Chi volesse adottarli, sappia che dovrà accogliergli tutti e tre. Dopo una vita assieme, non è pensabile separarli. Sono tutti, comunque, in ottima salute. Gli interessati possono contattare gli Animalisti Italiani al numero 351/8172883.