Chunk Chunk e i suoi gattini: una storia di fiducia e adozione

La fiducia è cosa rara per un gatto randagio. Ed è ancora meno frequente se si tratta di una mamma gatta: l’istinto a proteggere la prole è così forte che a volte la madre tende all’iperprotettività. È per questo che la storia di Chunk Chunk e i suoi gattini è così eccezionale.

Fonte: YouTube/Love Meow/blog.theanimalrescuesite.greatergood.com

Renee e Nathaniel, abitanti di New York, hanno fatto la conoscenza di Chunk Chunk durante un autunno. L’autunno è una stagione mitigata, nella Grande Mela i randagi non mancano e lei sembrava sapere il fatto suo, perciò non si sono preoccupati troppo. Tutto, compresa la sua buona salute, lasciava pensare che ci fosse chi si occupava di lei.

banner

Forse apprezzando la zona, la micia tornava periodicamente nei dintorni.

Ma un giorno, la coppia ha visto su di lei i segni della crudeltà dell’inverno e del brutto tempo. E ha scoperto cosa la spingeva a tornare: una cucciolata.

Fonte: YouTube/Love Meow/blog.theanimalrescuesite.greatergood.com

La situazione non era facile da gestire. Era evidente che la famigliola aveva bisogno di aiuto, ma Chunk Chunk sembrava non volerne sapere di farsi avvicinare. Così, Renee e Nathaniel hanno costruito per i felini una cuccia calda in cui almeno potessero ripararsi. Purtroppo per allora uno dei piccini era già morto, ma in questo modo gli altri si sono salvati.

Fonte: YouTube/Love Meow/blog.theanimalrescuesite.greatergood.com

Chunk Chunk e i suoi gattini hanno accettato con gratitudine la nuova sistemazione. Poco tempo dopo il “trasloco” però Chunk Chunk se n’è andata, lasciando la cucciolata alle cure degli umani di cui, evidentemente, aveva deciso di fidarsi.

I piccoli sono cresciuti sani e forti, e a tempo debito la ASPCA (American Society for Prevention of Cruelty to Animals) ha aiuto Reene e Nathaniel a trovare una casa per tutti loro.

Questa storia avrebbe potuto finire qui, ed essere già così un aneddoto di cui sorridere. E invece, il finale deve ancora essere raccontato.

Un anno dopo gli eventi, nell’inverno del 2019, Chunk Chunk è tornata. E per sfuggire al gelo, si è rifugiata con naturalezza in casa di Renee e Nathaniel. Che l’hanno accolta a braccia aperte.

Fonte: YouTube/Love Meow

Deve ancora ambientarsi del tutto, e i rapporti con il cane di casa, Hugo, sono ancora in fase di definizione, ma si sta dimostrando una gran coccolona.

E noi speriamo abbia trovato, anche lei, la sua casa per sempre!