Come capire se il gatto è sordo? Ecco i segnali a cui fare attenzione

Come capire se il gatto è sordo? Ecco i segnali a cui fare attenzione

Lo abbiamo sempre pensato, e ora la scienza ce lo ha confermato: qualche volta i nostri gatti, pur riconoscendo benissimo il loro nome e udendo i nostri richiami, fanno la scelta consapevole di ignorarci, e dedicarci poi attenzione in un momento a loro scelta. Appurato questo, c’è forse chi si è chiesto come capire se il gatto è sordo. Come si fa, in altre parole, quando il problema diventa di natura prettamente fisica e davvero Micio non sente più la nostra voce? 

Come riconoscere la sordità nel gatto
Fonte: https://www.animalwised.com/

Non è sempre facile accorgersi della perdita dell’udito in un gatto. In quanto creatura fatta di istinto più che di razionalità, si affida primariamente ai suoi sensi. E quindi, gli verrà naturale, nel momento in cui uno di questi viene a mancare, affinare i rimanenti affinché compensino la perdita. Non è detto, quindi, che un gatto sordo sia meno “performante” nel gioco rispetto a uno dotato di tutti e cinque i sensi ancora intatti.

banner

Chi, dunque, vuole comprendere come riconoscere la sordità nel gatto, dovrà affidarsi ad altri segnali. Più sottili, e meno ovvi. 

Uno di questi è la reazione di Micio nel momento in cui entriamo nella stanza in cui lui, o lei, sta dormendo. Generalmente il sonno del gatto non spicca per profondità, anzi, escludendo alcune fasi del riposo, una parte di lui rimane vigile e pronta a reagire a eventuali suoni che raggiungano le sue orecchie. Proprio per questo, se notiamo che spesso continua a dormire indisturbato nonostante il nostro ingresso, può essere un’indicazione a sostegno della sordità.

Un altro dettaglio a cui fare attenzione riguarda i movimenti delle orecchie. Ogni coinquilino di un gatto avrà notato come, anche in reazione a rumori in lontananza, Micio tenda a ruotare le orecchie in direzione del suono. Se questo non accade, o smette di succedere, è molto probabile che alla base ci sia un problema di udito.

Fonte: https://www.thehappycatsite.com/

Non solo. In caso di presenza multipla di gatti nella stessa casa, un micio privo di udito tenderà a prendere come riferimento i suoi compagni felini, seguendoli o osservandoli spesso.

Una volta che il sospetto di sordità è stato così valutato, si possono tentare strade un po’ più dirette. Senza alcun dubbio, un gatto che non ha alcuna reazione a rumori improvvisi e vicini a lui presenta un problema di udito.

Un’ultima raccomandazione è, infine, di non dare per scontata la sordità in un gatto bianco. Seppure in tali circostanze è frequente, non è affatto un processo automatico.

E voi? Avete gatti sordi in casa?