Comprano online un gatto Savannah, ma a casa arriva una tigre Sumatra

In questo articolo vi raccontiamo una storia che ha dell’assurdo, ma che sarebbe potuta capitare a chiunque. Due coniugi francesi, che avevano comprato online un gatto Savannah, si sono visti recapitare a casa non un semplice micio, bensì…un cucciolo di tigre Sumatra, la cui detenzione tra l’altro è illegale.

La ricostruzione dei fatti

Tutto ha inizio nel 2018, quando la coppia, che risiede a Le Havre, pagò 6mila euro questo pregiato esemplare del felino (incrocio tra un serval africano e un gatto domestico). All’inizio i due non si accorsero di nulla, ma con il passare dei giorni si resero conto che quel cucciolo non sembrava affatto un Savannah. Così, allertarono le autorità, ottenendo la conferma: si trattava proprio di un tigrotto di pochi mesi.

banner

Gatto Savannah

A quel punto, scattò un’indagine internazionale che adesso, a due anni dall’accaduto, ha portato all’arresto di nove persone. La tigre di Sumatra, infatti, ha meno di 400 esemplari in circolazione, ed è considerata una specie in pericolo di estinzione.

Commercio sommerso di animali, una piaga endemica

Tigre di Sumatra
Tigre di Sumatra

L’Indonesia, infatti, Paese di cui fa parte l’isola che ne costituisce l’habitat, punisce molto severamente chi caccia questi esemplari. Purtroppo, però, il mercato illegale resta ancora una triste piaga mondiale. Il cucciolo dei coniugi di Le Havre, comunque, è stato preso in carico dall’Office français de la biodiversité, e vive da tempo in una struttura adatta. Il cucciolo, che non è abituato allo stato brado, crescerà insieme ad altri animali che hanno avuto lo stesso tipo di esperienza.

Il commercio illegale di animali selvatici è ancora, purtroppo, il quarto mercato criminale del mondo. Il volume di affari, secondo il Wwf, si aggira intorno ai 23 miliardi di dollari l’anno. 

Fonte foto gatto Savannah: pixabay.com
Fonte foto tigre di Sumatra: www.scop.io