Coppia giapponese ritrova il proprio gatto tre anni dopo lo tsunami


 

Kazuko Yamagishi e suo marito Takeo vivono in Okfunato, Giappone, a circa 145 km a nord di Fukushima. La loro casa è stata risparmiata dallo tsunami devastante dell’ 11 marzo 2011, ma il loro gatto Suika è scappato dopo il terremoto. La coppia ha cercato il proprio gatto ininterrottamente per 3 mesi, dopodichè si è arresa all’idea che il loro micio fosse morto.
Suika invece è sopravvissuto ed è stato trovato il mese scorso a circa 10 miglia da casa, in una pineta a Rikuzcoppia-giapponese-gattino-tsunamientakata.  Una coppia che passeggiava nella pineta si è imbattuta in un gatto nero rannicchiato tra gli alberi. Il gatto era cordiale e portava un collare, la coppia lo ha portato a casa e ha contattato il Centro di Salute Ofunato, nella speranza di localizzare la sua famiglia.
Nonostante la segnalazione, nessuno si è fatto vivo, il centro ha, quindi, deciso di mandare il gatto alla sede del giornale locale. Il fotografo del giornale ha notato la scritta sul collare del gatto:  “Yamagishi “e un numero di telefono.
Kazuko e Takeo Yamagishi sono stati contattati dall’ Health Center Ofunato, e si sono riuniti con il proprio gatto!

banner

coppia-giapponese-gattino-tsunami