Gatti clandestini trovano rifugio

Immagino sia la prima volta che sentiate parlare di gatti clandestini. Ebbene sì, è successo all’intelligente mamma gatta Frederica in procinto di partorire. E’ riuscita a sgattaiolare nella stiva di una piccola nave che porta viveri e forniture alle navi più grandi al largo che partiva da Algeciras (Spagna) per arrivare a Houston (USA). E’ stata trovata dall’equipaggio della nave nel giorno di San Patrizio, il 17 marzo. Era fradicia e stanca a causa di una tempesta che la nave aveva dovuto attraversare, ma la sorpresa più grande è stata vederla partorire un piccolo micio bianco e arancione, proprio uguale a lei. Il resto dell’equipaggio ha subito pensato di perlustrare la zona della nave dove era stata trovata con la speranza di salvare altri cuccioli.

banner

10415Cat2

E avevano pienamente ragione: altri 3 piccoli pelosetti arancioni sono usciti fuori, anch’essi bagnati e malaticci. Prontamente l’intera famigliola è stata asciugata e posta in una scatola rivestita di asciugamani e posta sotto la luce di una lampada, in modo da donare loro quanto più calore possibile.

10464414_10153184990659564_9095714763202506443_n

Una volta arrivati a destinazione, tutti sulla nave si erano innamorati di loro e per donargli una vota migliore li hanno dati al rifugio “Friends of League City Animal Shelter” di Monica Millican. Durante la loro odissea, avevano ricevuto i nomi di Frederica, Bravo, Zulu, Juliet e India e l’unica richiesta dei marinai è stata proprio quella di darli in adozione con i nomi scelti per loro, per ricordare sempre l’avventura che hanno vissuto: attraversare l’oceano per cercare una nuova vita. Ora stanno più che bene e sono in cerca di una casa che li curi proprio come hanno fatto i loro salvatori nel bel mezzo dell’oceano. Eccoli con i loro salvatori e qui riportiamo il link dell’articolo in inglese con annesso video del servizio della tv americana.

10415Cat