Gattino rifiutato da molti perché polidattile e con le orecchie arricciate, alla fine ha avuto fortuna

Il mondo, per un gattino polidattile e con le orecchie arricciate, e per di più nero, sa essere davvero inospitale. Non solo il suo colore non lo aiuta a trovare adozione, purtroppo; anche le sue particolarità possono rendergli difficile attirare l’occhio giusto. Per fortuna Domino, il micetto che possiede tutte queste caratteristiche, ha avuto fortuna.

Domino, gattino polidattile e con le orecchie arricciate
Domino. Fonte: www.lastampa.it

Lui e il suo fratellino sono arrivati dalla strada fino al Carson Animal Shelter di Gardena, città della California. Il fratellino è stato adottato in breve tempo. Domino, purtroppo, ha avuto qualche problema in più.

banner

Questo peculiare batuffolo di pelo nero ha, nondimeno, fatto colpo su una persona molto speciale: Jacqueline DeAmor, la co-fondatrice del Friends for Life Rescue Network di Los Angeles. Non ha potuto adottarlo, ma si è promessa di promuoverne la ricerca di una casa. E così ha fatto.

Domino, gattino polidattile e con le orecchie arricciate
Fonte: www.lastampa.it

L’adozione non sembrava averla trovata, ma uno stallo sì. I signori Erica Goren e Nic Pappas, infatti, si sono interessati a questo micetto scontroso e forse già un po’ disilluso dagli umani.

E proprio nella loro casa, questo meraviglioso gattino polidattile e con le orecchie arricciate ha trovato un’amica speciale: la gatta siamese della coppia.

Gattino rifiutato da molti perché polidattile e con le orecchie arricciate

Forse l’ha scambiata per sua madre: non ha mai smesso di seguirla per accoccolarsi, starle vicino e copiare tutto quello che faceva, nonostante la stazza completamente differente.

La siamese, da parte sua, ha accolto a “zampe aperte” il nuovo inquilino felino, accettando il ruolo di mentore che lui aveva scelto per lei.

E ora, quello che doveva essere solo uno stallo è diventato un’adozione in piena regola.

Erica e Nic, infatti, inteneriti dal legame nato con la loro gatta e senza dubbio ammaliati dal musetto curioso di Domino, hanno deciso di tenerlo con sé.

Che dire? Tutto è bene quel che finisce bene! Buona vita, Domino!