Gattino viaggia per 450km nel vano motore di un’auto: è illeso


Una storia che ha dell’incredibile è avvenuta tra Torino e Bolzano, con protagonista un gattino di poche settimane. Qualche giorno fa, precisamente domenica 30 maggio, a Bolzano, un cittadino ha allertato la Polizia Municipale dopo aver sentito un miagolio proveniente da un’auto parcheggiata. Gli agenti, giunti sul posto, sono risaliti all’intestataria dell’auto, una donna residente a Torino. Per fortuna, le forze dell’ordine hanno scoperto che sua madre abitava invece a Bolzano, in via Mozart. Così, l’hanno raggiunta.

Fonte: torinotoday.it

La liberazione del gattino

Nell’abitazione sopracitata, gli agenti hanno trovato proprio la donna di Torino, in visita alla madre in quei giorni. La signora, che risiede nella campagna torinese, ha spiegato che qualche settimana prima la sua gatta aveva partorito. Era possibile, quindi, che uno dei gattini si fosse infilato all’interno dell’auto per nascondersi. Gli agenti hanno così proceduto a smontare la copertura della testata del motore, per avere qualche centimetro di libertà in più per muoversi meglio in cerca del micio. Infatti, dopo poco, hanno afferrato il gattino estraendolo dal suo nascondiglio.

banner

Tutto bene quel che finisce bene

Il micio, dopo essere stato liberato dal vano motore, è apparso in buono stato, vispo e in salute, soltanto un po’ spaventato e affamato. La sua storia è davvero incredibile, visto che ha viaggiato per 450 chilometri in un angolo pericolosissimo dell’auto. Invece, è sano e salvo ed è stato riconsegnato alla donna di Torino, con la quale farà ritorno a casa dalla sua mamma gatta.