Gatto bianco, gatto nero nel folklore

Prec1 of 2Succ
Usa ← → le frecce per cambiare pagina

Volevo un gatto nero, nero, nero,
mi hai dato un gatto bianco
ed io non ci sto più.

banner

Così recita la vecchissima canzone dello Zecchino d’Oro Volevo un gatto nero, che sicuramente alcuni tra voi lettori conosceranno, in cui una bambina lamenta di aver ricevuto in dono un gatto bianco invece che, come avrebbe desiderato, nero.

Il gatto, lo si sa, è da sempre un animale mistico, magico, così come è nota anche la classica dicotomia tra nero e bianco, secondo cui il nero simboleggia il male e le forze negative, mentre il bianco risplende di luce benevola e benigna. Ma cosa ci racconta nello specifico il folklore di gatti bianchi e gatti neri? Ci affidiamo per trattare l’argomento al libro di Gerald e Loretta Hausman Il mio gatto è un mito.

La necessaria premessa da tenere a mente, e che riguarda tutti i gatti, è il collegamento del gatto con la triade luna – sole – terra. Il gatto nel corso dei secoli è stato infatti rappresentazione tanto del sole quanto della luna, nonché un essere legato alla medicina della terra.

La figura del gatto bianco si collega a quella dell’albino, e va detonato come l’animale albino sia comunemente ritenuto eccezionale e straordinario essendo il bianco il colore di nuvole, sole e neve. In linea generale il gatto bianco simboleggia libertà da pesi, sofferenze, privazioni e punizioni, e non a caso sono portatori di virtù, fecondità e appagamento. Ma cos’hanno da raccontare specifiche aree geografiche?

gatto bianco

Cominciamo dalla nostra Europa e viaggiamo verso nord fino a raggiungere la Finlandia. Nella cultura tradizionale finlandese il gatto dal pelo bianco è considerato una delle forme che gli angeli assumono per accompagnare le anime nell’aldilà. Nei racconti danesi e celtici una gatta bianca che si mostri alle vergini è considerata portatrice di una benedizione. Nella nostra Sicilia, santa Marta tende al focolare in compagnia di una gatta bianca.

L’America è il regno in cui il gatto bianco regna sovrano. La cosa è particolarmente vera per l’area dei monti Ozark, una catena montuosa che si estende tra Missouri, Arkansas, Oklahoma e Kansas, dove il folklore pullula di gatti bianchi salvifici.

L’Asia, dal canto suo, non manca di storie e leggende in cui è un gatto bianco a sbucare dal nulla e soccorrere i bisognosi, in differenti maniere a seconda dell’emergenza. In alcuni casi questi animali sono stati persino beatificati. La credenza è talmente radicata che gli Alleati riuscirono a sfruttare al massimo i loro operai Birmani… grazie alla presenza di gatti bianchi.

Prec1 of 2Succ
Usa ← → le frecce per cambiare pagina