Gatto dell’isola di Man o gatto Manx

Gatto Manx o dell’isola di Man

Il gatto Manx è originario dell’isola Man situata nel Mar d’Irlanda (infatti è anche detto gatto dell’isola di Man). È noto soprattutto per la particolarità legata alla sua coda: in alcuni casi è del tutto assente, in altri ne è presente solo un piccolo pezzetto.Gatto Manx o dell'isola di Man

Sul suo conto esistono leggende e storie molto affascinanti. Una leggenda narra che il gatto Manx fosse in ritardo per la partenza dell’Arca di Noè; arrivato trafelato per la corsa, ebbe giusto il tempo di infilarsi nel portellone dell’arca prima che questo si chiudesse del tutto, ma non riuscì a tirare dentro la coda in tempo che, quindi, rimase incastrata nella porta e gli fu mozzata di netto. 

banner

Un’altra leggenda è legata al suo “secondo nome”, gatto dell’isola di Man, e narra che la coda gli fu strappata con un morso da un cane con cui aveva ingaggiato una lotta sull’arca di Noè. Per questo, vergognandosi del suo aspetto, il gatto  Manx abbandonò l’arca gettandosi in mare e raggiunse a nuoto quella che sarebbe stata la sua nuova casa, l’isola di Man appunto.
Infine, esiste una leggenda secondo la quale i guerrieri barbari dell’isola di Man avevano l’abitudine di tagliare le code ai gatti per celebrare una vittoria in battaglia e ricordarla decorando i loro elmi con tali code.

A proposito di code di gatti, sai che esiste un adesivo per il lunotto posteriore dell’auto assolutamente geniale a tema gatto? Lo puoi trovare cliccando qui!

La realtà è molto meno fiabesca: sono gatti che devono le loro caratteristiche ad mutazione genetica, crescendo e proliferando su un’isola, infatti, non hanno mai avuto modo di accoppiarsi con altri gatti e la consanguineità tra i soggetti ha fatto sì  che il gene dominante potesse perpetuarsi facilmente. 

Gatto Manx o dell'isola di Man

Standard della razza e aspetti fisici

Corpo: di taglia media (tra i 3,5 e i 5,5 Kg). Il corpo è solido ed è il più compatto della popolazione felina, termina con una groppa arrotondata. Ha la schiena corta e leggermente arcuata, caratteristica che influisce sulla sua particolare andatura che è saltellante e un po’ ondeggiante, e per questo ricorda quella di un coniglio. Come detto, la sua peculiarità è la totale mancanza di coda, anche se alcuni esemplari ne conservano un pezzetto.

Testa: è larga e rotonda. Ha guance piene e prominenti, soprattutto nei maschi, e collo forte e corto.

Orecchie: sono larghe alla base e arrotondate in punta. Sono ben distanziate tra di loro e presentano ciuffi di pelo al loro interno.

Occhi: sono grandi, rotondi e leggermente obliqui. Possono essere di colore blu, giallo/arancio, verde o anche eterocromatici (cioè avere un occhio di un colore e l’altro di un colore completamente differente). In ogni caso il colore degli occhi è legato a quello del mantello.

Zampe: hanno un’ossatura massiccia, i piedi sono grandi e rotondi. Le zampe anteriori sono più corte delle posteriori.

Coda: assente o presente in minima parte. A seconda delle caratteristiche della coda, si distinguono 4 varietà:

  • Rumpy: sono gli unici che possono partecipare alle esposizioni (le altre 3 varietà vengono usate soprattutto per la riproduzione negli allevamenti). E’ totalmente privo di coda, al termine della colonna vertebrale, laddove dovrebbe svilupparsi la coda, presentano un piccolo ma caratteristico avvallamento, spesso ricoperto da un ciuffetto di pelo.
  • Rumpy- riser: presenta un piccolissimo pezzetto di coda, formato da una a tre vertebre sacrali.
  • Stumpy: la coda non supera i 3 cm di lunghezza, presenta da 1 a 3 vertebre caudali.
  • Longy o tailed Manx: presenta una coda quasi completa ed arricciata. 

Mantello: è molto folto e lucente. Ha un sottopelo molto folto.

Colori: lo standard ammette una vasta varietà di colori (tranne quelli di alcune razze, quali il siamese, l’abissino ed il burmese). I colori possono essere:

  • Monocolore: completamente bianco, nero, rosso, crema, squama di tartaruga; senza macchie strisce o tonalità di altro colore.
  • Smoke: solo una piccola percentuale del pelo è color bianco-argento, mentre il mantello presenta punte sfumate color blu-ardesia.
  • Chinchilla: ha il sottopelo di un argento candido. Il mento, l’addome e i ciuffi di pelo nelle orecchie sono candidi.
  • Silver shaded: ha una parte del pelo argento candido, ma nella totalità presenta una colorazione del mantello abbastanza scura.

Gatto Manx o dell'isola di Man

Carattere

Il gatto Manx è molto attivo e vivace. È molto intelligente ed obbediente, è facile, infatti, insegnargli a camminare con il guinzaglio. Ama vivere in casa e, anche se ne ha la possibilità, esce all’esterno solo raramente. Si affeziona agli umani con cui vive ed è fiducioso nei confronti degli estranei. difficilmente si mostra scontroso con un umano che non appartiene alla sua cerchia familiare. Ad alcuni Manx piace rincorrere gli oggetti e riportarli al suo umano.

Curiosità

È impossibile incrociare due Manx Rumpy a causa di un gene letale che impedisce la sopravvivenza del gatto.

Gatto Manx o dell'isola di Man