Gatto Watson, un tempo malato e sovrappeso, oggi felice e in salute

Prendersi cura di un animale non è cosa facile né scontata. Ogni specie ha le sue esigenze e le sue particolarità, e ogni singolo animale è un caso a sé, come accade del resto anche con le persone. Evidentemente, chi ha abbandonato gatto Watson non solo ha un cuore di pietra, ma neanche è stato in grado di nutrirlo con cognizione. Perché Watson è stato abbandonato a se stesso con abbastanza chili di troppo da definirlo obeso.

Fonte: http://blog.theanimalrescuesite.com

Watson è stato trovato in queste condizioni da alcuni volontari. Triste, grasso e malato era rassegnato al suo destino; nel corpo i veterinari gli hanno trovato dei tumori benigni, causati senza dubbio dal pessimo stile di vita impostogli dai suoi ex umani.

banner

Fonte: http://blog.theanimalrescuesite.com

Per fortuna non mancano le persone di cuore al mondo. Sheila, membro di un gruppo di stallatori noto come Love2foster, lo ha preso sotto la sua ala e lo ha messo subito a dieta. Inoltre, ha posizionato i suoi giochi, la sua ciotola e la lettiera sui due diversi piani della casa, in modo che Watson fosse costretto a fare movimento fisico e bruciare calorie.

Fonte: http://blog.theanimalrescuesite.com

A casa di Sheila, Watson ha anche fatto amicizia con il gatto di casa, Posey. E poco alla volta, grazie alle cure ricevute e alla compagnia felina, si è ammorbidito, abbandonando il suo fare intristito e corrucciato.

Fonte: http://blog.theanimalrescuesite.com

Mano a mano, Watson ha perso abbastanza chili per essere in grado di saltare su sedie e mobili senza problema alcuno. Che conquista deve essere stata, per lui, ammirare il mondo dall’alto di un tavolo per la prima volta in così tanto tempo!

Fonte: http://blog.theanimalrescuesite.com

Eccolo in perfetta forma. E, avendo risolto i suoi problemi di peso e salute, Watson era pronto per essere adottato.

Ad accoglierlo nella sua casa, e nel suo cuore, è stato un illustratore di fumetti, Robbi Rodriguez. Gatto Watson deve purtroppo sopportare alcuni strascichi successivi alla sua condizione di malattia, ma Robbi, differentemente dalla sua precedente famiglia, è pronto a prendersi cura di lui.

Gli ha persino dedicato un account Instagram!