Gollum, paralizzato dopo un incidente: ora cerca una famiglia che lo ami

Ha perso l’uso delle zampe posteriori, ma non ha mai perso la voglia di vivere. In questo articolo vi raccontiamo la storia di Gollum, un gattino paraplegico diventato simbolo di forza e coraggio.

Gollum

L’incidente di due anni fa

Gollum aveva solo tre mesi quando è stato coinvolto in un terribile incidente. Un’auto, infatti, lo ha investito spezzandogli la schiena. La diagnosi dei veterinari è stata terribile e definitiva: metà del corpo era paralizzata e non c’erano possibilità di recupero. Da quel momento, è iniziata la sua nuova vita, quella fatta “di due zampe” e di tanto amore. Gollum è stato accolto da Nadia Pazienza, una volontaria dell’associazione Fuori di Coda. I due vivono insieme dal 4 agosto del 2019, e insieme hanno trovato un’incredibile intesa.

banner

Gollum rilassato sul letto
Un’altra immagine di Gollum

Un gatto dolce e diffidente

Nadia descrive Gollum come “dolce ma allo stesso tempo diffidente con chi non conosce. Ci vuole un po’ di tempo per entrare nelle sue grazie, ma appena succede non te ne liberi più”. A dispetto di ciò che si può credere, Gollum fa tutto quello che fanno i gatti “normali”: corre, salta, gioca, pur avendo solo due zampe. “Fortunatamente non è incontinente – spiega Nadia – ma ha la vescica e l’intestino neurologici e ha bisogno di aiuto per espellere urina e feci”. Un’operazione tutt’altro che difficile, bastano davvero pochi minuti. Ora Nadia e le altre volontarie sono alla ricerca di una famiglia disposta a regalare a Gollum una nuova vita. Chi abbia voglia di condividere le sue giornate con questo dolcissimo gattino, può scrivere al numero 347/1413924 o all’indirizzo mail fuoridicoda@gmail.com.

Foto gentilmente concesse da Nadia Pazienza