Ha sparato al gatto della vicina, e ora rischia una multa salata

I nostri amici felini, amati e riveriti, dormono a piacere, hanno a disposizione una lettiera e qualcuno pronto a pulirla alla bisogna, e non soffrono certo la fame né la sete. Sembrano, insomma, condurre una vita da sogno. Eppure, il gatto si porta sulle spalle, a sua insaputa, un bagaglio fatto di secoli di superstizione. Non a tutti piacciono queste meraviglie a quattro zampe. Forse non era superstizioso, ma certamente quel micio non gli piaceva. Così, un uomo della zona di Vercelli ha sparato al gatto della vicina, causandone la morte prematura. Ecco com’è andata.

Ha sparato al gatto della vicina
Foto di repertorio. Fonte: https://www.certapet.com/

Era dicembre 2019 che la vittima felina di questa storia è stata trovata. Moribonda e con il proiettile di un fucile ad aria compressa in corpo, non ce l’ha fatta: le sue condizioni erano ormai critiche. Abbastanza da rendere inutile la corsa dal veterinario, che ha soltanto potuto alleviare quelle lancinanti sofferenze praticando la soppressione.

banner

La signora che quel micio l’ha tanto amato, però, non si è arresa. Ha denunciato il fatto, e ben presto le forze dell’ordine hanno individuato in un uomo della stessa zona colui che ha sparato al gatto della vicina.

O almeno, per quanto non sia stato possibile dimostrare con certezza la sua colpevolezza in quanto la perizia sull’arma in suo possesso non ha dato i risultati sperati, è risultato più che probabile che il responsabile fosse proprio lui.

Abbastanza probabile, comunque, perché la faccenda fosse portata in tribunale. Per la difesa, basterebbe il pagamento di una multa di 10.000 €. Da parte sua, l’accusa chiede di più: altri 30.000 €. Perché, se pure non è possibile riavere al fianco il suo felino, per lei evidentemente vale di più.

Purtroppo, le notizie pervenute si fermano qui. Sappiamo che la causa doveva andare in risoluzione, ma non è ancora giunta voce del suo esito. Senza dubbio, vi aggiorneremo non appena sarà possibile!