Hanno aperto in Turchia piscine per gatti… ma solo per i Turco Van

Nell’ambito della (giusta) venerazione verso i felini, la Turchia colpisce ancora. Oltre a essere accettati con piacere nelle dirette tv,  nelle aule scolastiche, nelle macellerie e nei negozi in genere, nonché ricordati con amore e persino qualche scultura, ora i gatti potranno anche farsi un bagno in piscina ogni qualvolta lo desidereranno. O almeno, così sarà per una razza specifica. Infatti hanno aperto in Turchia piscine per gatti dedicate ai Turco Van.

Fonte: http://www.qzlife.it

Questa razza, originatasi nella regione della Turchia che circonda il lago Van, situato non lontano dal Monte Ararat, ha una particolarità: ama l’acqua. C’è chi dice, in realtà, che ami il brivido della caccia a tal punto da sopportare il contatto con l’elemento liquido per eccellenza pur di mettere le zampe sulla preda, ma resta il fatto che il Turco Van non disdegna affatto di bagnarsi.

banner

In un paese che stravede per i gatti, è quasi scontato che la “razza nazionale” riceva più attenzioni della media.

E così, hanno aperto in Turchia piscine per gatti Turco Van.

Fonte: http://www.lastampa.it/

Queste tre piscine si trovano in tre luoghi differenti. Tre università, per l’esattezza. Il progetto è supervisionato dal Van Cat Research Center, l’autorità che in Turchia si occupa del benessere della razza.

Fonte: http://www.lastampa.it/

Le piscine sono intese come luoghi in cui questi preziosi felini possano combattere il caldo e al contempo mantenersi in forma facendo movimento. E ovviamente, non mancano nell’area cibo buono e giochi stuzzicanti.

Si potrebbe obbiettare che un simile lusso andrebbe esteso a tutti felini, indipendentemente dalla razza. Ma a ben pensarci, quanti gatti coglierebbero davvero l’opportunità di farsi un bagno? Può anche darsi che alcuni dei nostri beniamini a quattro zampe ci consentano di lavarli. Che si mettano a nuotare, però, è tutt’altro universo.

Che ne pensate di questa idea? La trovate carina, da ripetere, o un lusso non necessario, con i cui fondi si poteva agire per il bene di qualche randagio?