I boli di pelo nel gatto: cause e soluzioni

Chi ha un gatto lo sa, i boli di pelo sono uno dei problemi più frequenti che possono causare disturbi e fastidi all’apparato gastrointestinale del gatto.
In quest’articolo, spiegheremo cosa sono i boli di pelo e cosa si può fare per favorirne l’eliminazione spontanea.

Cosa sono i boli di pelo?

I boli di pelo, il cui nome scientifico è tricobezoari, sono ammassi di pelo, saliva, ed eventualmente cibo non digerito, che si formamo nell’apparato gastrodigerente del gatto. Sappiamo bene che il gatto dedica molto tempo al grooming, ossia alla pulizia e alla cura del suo mantello. A causa di questa attività, ingerisce molto pelo, soprattutto nei periodi di muta, coincidenti con i cambi di stagione.
Solitamente, il gatto espelle le palle di pelo tramite le feci o il vomito
. Quando vengono vomitate, le riconosciamo per la caratteristica forma a tubo.
Può capitare, però, che il bolo sia troppo grande per essere eliminato. E allora il gatto può avere dei fastidi: tosse, dolori allo stomaco, stitichezza.
Nei casi più gravi, il gatto può andare incontro a un blocco intestinale.

banner

Cosa possiamo fare per agevolare l’espulsione dei boli di pelo?

Ci sono un paio di accorgimenti che possiamo seguire per agevolare l’espulsione dei boli di pelo.

1. In primis, possiamo spazzolare regolarmente il gatto. In questo modo, eliminiamo gran parte del pelo morto e il gatto ne ingerirà meno durante il grooming.

2. Possiamo somministrare al gatto il Remover, un alimento complementare sottoforma di pasta che serve, appunto a facilitare l’espulsione dei boli di pelo tramite le feci.

Perché scegliere Remover

Remover è un mangime complementare, ricco di vitamina E, che risulta particolarmente gustoso e appetibile per il gatto. Sappiamo quanto sia difficile dare al gatto qualcosa che non gli va affatto a genio. Ma in questo caso, uniamo l’utile al dilettevole: il gatto lo assumerà con piacere e lo aiuteremo a prevenire i fastidi legati ai boli di pelo. Insomma, meno stress per il gatto… e meno stress anche per noi umani; vedere il proprio amico a 4 zampe che non sta bene, ci mette sempre in ansia e in allarme.

Come somministrare la pasta Remover

La dose consigliata è di 3 cm di pasta ogni 3 Kg di peso, va somministrata una volta al giorno per i primi 2/3 giorni e poi due volte a settimana.

Remover può essere somministrato in vari modi:
– direttamente dal tubetto: come detto, grazie alla sua appetibilità, molti gatti non hanno problemi a leccarlo direttamente dal tubetto;
– dalla zampa: si può spalmare un po’ di prodotto sulla zampa del gatto, sicuramente si leccherà favorendone così l’ingestione;
– mischiato al cibo: se il tuo gatto è di gusti particolarmente difficili, puoi mischiarne un po’ al suo cibo preferito.

Il mio gatto Biagio che mangia la pasta Remover

Non essendo un farmaco, ma un mangime complementare, non è necessaria la prescrizione del veterinario e si può trovare in farmacia e nei negozi per animali.

Potete trovare tutte le informazioni sul prodotto sul loro sito, a questo link, dal quale è possibile scaricare una guida gratuita sui boli di pelo e la loro eliminazione, ed è possibile fare un test e un gioco tutti estremamente gattosi!