I sentimenti del gatto


L’argomento sintetizzato nel titolo è uno di quelli che genera più discussioni tra gli amanti degli animali e non solo. Specialmente i cinofili, ci rimproverano di aver scelto come animale da compagnia uno che ama la solitudine, non vuole essere annoiato e soprattutto le cui uniche dimostrazioni d’affetto sono quelle dettate dalla fame e dal desiderio
di vedere la ciotola piena. Sappiamo benissimo che la realtà dei fatti è tutt’altra e qui c’è la spiegazione di alcuni comportamenti felini che sono espressione di grande affetto.

sentimenti gatto
Fonte: Foto di pikabum da Pixabay

Ti aspetta vicino alla porta
Molto spesso i gesti che provengono dal tuo gatto sono dettati dal suo carattere che, non dimentichiamoci, non è solo prerogativa dell’essere umano. Nonostante si pensi il contrario, l’aspettarti dietro la porta e vederti spuntare dopo una lunga giornata non è il risultato della fame. Anzi, è un profondo gesto di affetto e di bisogno di appagare il senso di solitudine accumulato durante le ore di assenza. Un gatto asociale di certo non si comporta così.

banner

Come dimostra affetto il gatto? Scoprilo qui!

Si sente triste in determinate situazioni
Ci sono sentimenti che potremmo definire “universali” in quanto provati non solo dall’uomo, ma anche da altre specie animali. Uno di questi è il dolore. Anche i gatti reagiscono al dolore che provano per la perdita di un amico, sia esso un umano o un altro animale di qualsiasi razza e genere. Affrontano il dolore con molta tristezza e apatia, passando addirittura per la depressione. Non è raro sentire di gatti che si sono lasciati morire in seguito alla scomparsa di un amico a 2 o 4 zampe.
Conoscete la storia di gatto Toldo? Vi commuoverete leggendola!

Felicità assoluta
E’ una sensazione che prova quando vede il suo umano o un suo amico a 4 zampe dopo giorni di assenza. Inutile dirà che farà le feste alla persona/animale a cui vuole bene giocando con lui e trascorrendo insieme quanto più tempo possibile.
Ne volete una prova? Ve ne forniamo ben due! Un gatto che accoglie la sua umana dopo 3 giorni di assenza e un micio che saluta il suo amico cane dopo una separazione durata 10 giorni!