Il gatto di Paolo Brosio sanguinante in diretta tv: ecco come sta adesso

Non è insolito, ormai, che alcune trasmissioni propongano servizi che hanno come “teatro” la dimora di un personaggio ritenuto di interesse, in quanto in alcuni casi le interviste sono condotte a domicilio. È il caso della puntata del 21 novembre 2018 di Storie italiane, programma in onda su Rai1. Il collegamento con il giornalista Paolo Brosio, in atto in quella giornata, è stato interrotto improvvisamente: la telecamera ha inquadrato il gatto di Paolo Brosio sanguinante in diretta tv, con tanto di sangue sulla camicia del giornalista.

Fonte: https://www.repubblica.it/

Nel mezzo di un’intervista riguardante le statue che piangono sangue, che Paolo Brosio, con accanto la madre, stava concedendo alla conduttrice Eleonora Daniele, si è evidenziata una certa agitazione. Segue il video dell’accaduto.

banner

Il giornalista, con voce pregna di preoccupazione, non appena si è accorto dell’emergenza ha interrotto senza remore l’intervista. E ha indicato alla madre, angosciata quanto lui, quanto stava accadendo. Subito dopo, si è congedato con l’intenzione di portare immediatamente Sushi, così si chiama il micio, dal veterinario.

Il giorno dopo, secondo quanto dichiarato da Leggo.it, sarebbe stato Brosio stesso a fornire novità sul benessere del micio.

Stamattina, giovedì 22 novembre 2018, al pronto soccorso veterinario di Forte dei Marmi è stato sottoposto ad una biopsia da Stefano De Guttry e Antonio Bertagna, i due bravissimi medici veterinari. Devono prelevare un frammento della vescica di Sushi perché si è evidenziata una brutta massa tumorale che gli comprime tutto, gli impedisce di fare pipì e gli provoca emorragie e dolorose sofferenze. Ora Sushi è adagiato su un lettino asettico in una stanzetta isolata e termica. Viene alimentato con flebo e nessuno tranne i medici può vederlo”

Il gatto di Paolo Brosio sanguinante in diretta tv sta ricevendo quindi le cure del caso, per quanto la diagnosi non sia incoraggiante.

Il suo post evidenzia anche l’amore che l’uomo sente per il suo micio.

Cari amici, aiutatemi con un piccolo pensiero, se ci uniremo tutti il Cielo lo aiuterà. Tutti gli animali ed i nostri piccoli animali domestici a noi tanto cari, sono creature di Dio. Sushi è un gatto buonissimo, mite, paziente ed amico soprattutto dei bimbi del quartiere di Vittoria Apuana in Versilia e per più di tredici anni è cresciuto con me ed ha fatto parte della famiglia Brosio. […] Sono triste. Grazie a tutti per la valanga di messaggi e telefonate …Tutti per Sushi … coraggio Sushi siamo tutti per te …”

La buona notizia è che pare Sushi stia meglio! Il video che segue risale infatti al 16 dicembre.