Il gatto selvatico nel Parco dei Monti Aurunci: una nuova apparizione

Di recente, l’uomo è stato molto fortunato: diverse sono state le apparizioni del gatto selvatico. Che essendo un animale schivo, ha fatto prezioso dono di sé ai nostri occhi almeno tre volte nell’arco di un anno: all’inizio del 2018 nel Bellunese e in Liguria e Piemonte, alla fine dell’anno appena trascorso nel Lazio, per la precisione nella Riserva Naturale del Tevere-Farfa. Al nostro Felis silvestris la regione Lazio deve essere piaciuta, perché ora è comparso il gatto selvatico nel Parco dei Monti Aurunci.

Fonte: Canale Youtube di “Latina Oggi”

Il filmato è breve e non possiede la luminosità del giorno, circostanza del tutto comprensibile considerando l’indole riservata e lo status di animale pressoché notturno di questo felino, ma resta in ogni caso una preziosa testimonianza.

banner

L’esemplare è stato ripreso da una fototrappola pensata per il monitoraggio del lupo, che però in questo caso ha avuto evidentemente una funzione… alternativa. E che funzione!

Probabilmente, sperare in un’immagine molto più chiara in futuro è utopia. Noi però ce lo auguriamo lo stesso, di poter ammirare il gatto selvatico in tutto il suo splendore e rigorosamente in natura. Nel frattempo, il fatto che sia ricomparso il gatto selvatico nel Parco dei Monti Aurunci è già un’ottima notizia.