Il miracolo del micio Elias contro lo stress post traumatico

Che i gatti funzionassero a meraviglia nella pet therapy lo sapevamo da un po’, ma forse questa notizia sorprenderà quanti sostengono che i gatti mancano di sensibilità ed empatia verso il resto del mondo. 

banner

Elias

Loro sono Jack Dignam-Thomas, veterano affetto da sindrome da stress post traumatico, e il suo Turkish Van, Elias: vale a dire la miglior cura per Jack.

Il disturbo da stress post traumatico porta Jack a passare intere giornate completamente chiuso in se stesso, in una totale indifferenza al resto del mondo. Ed è qui che Elias entra in scena: si accosta a Jack, e mostrandosi bisognoso di coccole, affetto e attenzioni, riesce poco a poco a restituirlo al mondo e alleviare il suo malessere interiore. Quasi un miracolo, se si pensa a quante prescrizioni mediche sono necessarie, a volte, per ottenere lo stesso risultato! Quello che però davvero stupisce è il modo in cui Elias sembra sempre sapere quando il suo umano ha bisogno di lui. La moglie di Jack, Sally, è testimone quotidiana di come l’amore aiuti suo marito ogni giorno.

Jack è ben consapevole dell’influenza che Elias ha su di lui, e non è il solo: l’associazione inglese Cats Protection ha incoronato proprio Elias come “Gatto più amorevole”.

 

“Mi riporta al mondo”

“Non c’è niente di meglio per il mio disturbo di un Turkish Van che alle 3 del mattino salta in grembo e chiede più cibo, perché il piatto è rimasto vuoto”

E’ in questi adorabili termini che Jack parla di Elias: e a noi non resta che augurare loro una lunga vita assieme.