“Invasione felina” a Lehigh Acres, in Florida

Chiunque si occupi un minimo di gatti, sa che un gruppo nutrito di essi è in grado di moltiplicarsi a dismisura durante il calore. Ed è quello che sta succedendo ad Alleman Avenue, area residenziale di Lehigh Acres, città della Florida.

banner

lehigh-acres-florida

Lo raccontano due delle famiglie residenti, gli Evered e gli Shell, che si trovano in contrasto proprio a causa dei felini. Gli Evered lamentano la cospicua presenza di bisogni nella loro proprietà, e incolpano gli Shell di nutrire i mici e lasciarli proliferare senza freni; gli Shell fanno del resto notare che la presenza di gatti a Alleman Avenue è storica. A cercare di sedare gli animi è intervenuta la Lee County Animal Services, proponendo alle famiglie il programma TNR: l’acronimo si traduce in “trap-neuter-return”, vale a dire catturare i gatti, sterilizzarli e liberarli nuovamente. Secondo la legge sta però all’utenza cittadina catturare gli animali: gli Shell si sono dichiarati pronti a farlo, mentre gli Evered hanno espresso disinteresse.

Se è vero che, come la Lee County Animal Services dichiara, che a Lehigh Acres dimorano circa 120000 gatti randagi, un programma di sterilizzazione è necessario e urgente: sia per il bene dei gatti, che al di là della riproduzione selvaggia abbiamo visto rischiare più volte la vita, sia perché non è effettivamente piacevole trovarsi il prato cosparso di escrementi di animali. Noi non sappiamo se gli Evered stessero esagerando, ma concettualmente non piacerebbe a nessuno di noi, se davvero la quantità di feci giornaliera fosse notevole. Leggendo i commenti sotto l’articolo originale c’è addirittura chi dice che gli Shell dovrebbero trovare il modo di tenere i gatti sulla loro proprietà perché non importunino altri. Ma come fare, considerando che sono gatti liberi e abituati a muoversi liberamente? Bisognerebbe, per giungere a conclusioni, saperne di più, avere maggiori dettagli; potrebbe anche essere che qualcosa, forse qualche prodotto usato nella cura del prato degli Evered, attiri i gatti.

Quello che purtroppo risulta chiaro è che non c’è, tra queste due famiglie, nessuna voglia di incontrarsi a metà strada: gli Shell lo dimostrano non tenendo in alcun conto il disagio dei vicino, e gli Evered non sembrano avere nessuna intenzione di fare più che lamentarsi e contribuire a risolvere il problema in maniera felice per tutte e tre le parti in causa, gatti compresi. Speriamo a rimetterci non siano proprio i mici, gli unici senza colpa.