La differenza tra miagolio e vocalizzo nel gatto domestico

Per quanto il gatto comunichi con noi in maniere non verbali, ad esempio tramite la sua lunga coda, è indubbio che i suoni restano ciò che maggiormente attira la nostra attenzione. E non è un caso, questo, perché il miagolio felino è proprio l’unica manifestazione sonora pensata per la comunicazione con noi umani, e che Micio utilizza esclusivamente con noi. Qualcuno potrebbe, comprensibilmente, obiettare che ad esempio due maschi in lotta durante la stagione degli amori si esprimono a livello vocale, e anche a gran voce; eppure la faccenda non è semplice come sembra. Non tutti i suoni, o vocalizzi, che Micio emette sono miagolii, e la differenza tra miagolio e vocalizzo esiste eccome.

Fonte: http://www.nydailynews.com/

Qual è la differenza tra miagolio e vocalizzo?

banner

Detta in parole semplici, con “vocalizzo” si identifica qualsiasi suono che il gatto emette: dal soffio al cinguettio, dal richiamo durante il calore al gorgheggio da caccia e così via. Se si pensa che i gatti possono emettere più di cento vocalizzi diversi, tutti volti alla comunicazione con il mondo che li circonda, si comprende anche quanto sia sbagliato considerarli animali dall’indole asociale.

Esempi di vocalizzi sono le fusa, il grugnito a bocca chiusa, il gemito, quel suono simile al pianto di un bambino emesso durante la stagione dell’accoppiamento, il lamento, il crepitio, il ringhio e il soffio.

Il “miagolio” è, invece, una specifica tipologia di vocalizzo sviluppatasi in concomitanza con il cosiddetto addomesticamento del gatto. Ogni cucciolo miagola, in quanto così comunica con mamma gatta; se però poi quel cucciolo cresce selvatico, lontano dall’interazione con gli umani, non lo utilizza nei rapporti con i suoi simili e abbandona quindi l’abitudine al miagolio. Ciò non accade ai nostri gatti di casa, per comunicare con noi appunto miagolano.

Questa teoria è supportata anche da un gruppo di linguisti svedesi dell’Università di Lund che sta lavorando a un progetto per interpretare al meglio il miagolio felino.

Cosa cambia tra vocalizzo e miagolio?

Tendenzialmente, a livello di suono, il miagolio è di minore intensità, rispetto ai vocalizzi utilizzati con altri gatti o con altri animali in genere.

Fonte: https://www.funnycat.tv

Non solo: per quanto tutti i vocalizzi abbiano come scopo la comunicazione, il miagolio è plasmato appositamente per far sì che noi umani comprendiamo quali siano di volta in volta i bisogni del gatto che li emette. Stando ad alcuni ricercatori, ne esiste persino una particolare tonalità studiata per ottenere la nostra attenzione stuzzicando il nostro istinto materno, o paterno che sia.

Questa è tendenzialmente la differenza tra miagolio e vocalizzo. Ci avevate mai pensato?