Elli, la gatta con la vitiligine… che la rende splendida!

Esistono, per quanto siano rare, condizioni cliniche in grado di cambiare il colore del pelo delle nostre tigri domestiche. Una di queste è la febbre del mantello, che si presenta in gattini la cui madre ha affrontato la gravidanza in condizioni difficili e che tende a scurire il mantello. L’altra è la vitiligine, che per fortuna non ha impatto sulla salute del gatto, e anzi produce interessanti risultati estetici. La gattina Elli e la sua vitiligine ne sono la prova vivente.

Fonte: https://www.lastampa.it/

Elli non è sempre stata così esotica. Quando è stata trovata insieme a un’altra micia in una fattoria in Germania, la sua pelliccia era bianca e nera.

banner

Fonte: https://www.lastampa.it/

Le due micie erano infestate dagli acari, e preda di una brutta infezione alle orecchie. La loro condizione ha impietosito Nicole, che ha deciso di adottarle entrambe, assieme. Con il tempo i loro problemi di salute sono guariti.

Tuttavia, quando il pelo di Elli ha iniziato a schiarirsi, Nicole si è preoccupata non poco. All’inizio, era appena un filo…

Fonte: https://www.lastampa.it/

… poi, il bianco ha iniziato a comparire pressoché ovunque. Nicole è corsa dalla veterinaria, che l’ha rapidamente rassicurata: la vitiligine, la condizione di Elli, non provoca danni alla salute di chi ne è affetto.
Tecnicamente, è definibile come una malattia cronica della pelle caratterizzata dalla comparsa sulla cute di chiazze non pigmentate, ovvero zone totalmente mancanti di melanina. Nicole si è spaventata tanto, comprensibilmente, perché è una condizione estremamente rara negli animali.

Fonte: https://www.lastampa.it/

Con il tempo, la gattina Elli e la sua vitiligine sono diventate una bella storia da giornale. Che è approdata, appunto, anche a GcomeGatto.

È doveroso specificare che le fotografie pubblicate qui sono ormai “datate”, in quanto ormai Ellie ha perso anche quel poco nero che ancora aveva sul mantello. Ora è interamente bianca, e ancora più bella.