La gatta Vienna e la sua adozione tanto attesa, infine raggiunta

È purtroppo vero che esistono persone senza cuore, capaci di abbandonare un animale per motivi tragicamente futili o, persino, con la minima scusa. Succede anche, però, che ci sia chi si trova in condizioni logistiche, economiche o di salute che impediscono di prendersi cura dei quattrozampe di famiglia. Questo è successo a un anziano di Baltimora, il quale, con il cuore a pezzi, ha dovuto affidare i suoi gatti al rifugio di nome Barcs. Tra di essi c’era la gatta Vienna, che non ha mai smesso di sperare in una nuova casa. E alla fine, il suo desiderio è stato esaudito.

La gatta Vienna
La gatta Vienna, insieme a Elvis.Fonte: https://www.passioneperigatti.it/

Questa micia è arrivata al Barcs all’età di 9 anni, in condizioni preoccupanti: anemica, piena di pulci, con una ciste vicino all’occhio e problemi respiratori. Gestirne il percorso riabilitativo non sarebbe stato facile, ancora meno trovare qualcuno disposto ad adottarla nonostante il suo stato di salute.

banner

La gatta Vienna, però, non ha mai perso la speranza.

Ogni volta che qualcuno passava vicino alla sua gabbia, lei cercava di attirarne l’attenzione con suoni simili a un cinguettio e movenze “attraenti”. Si sentiva sola, e cercava di dare soddisfazione alla sua necessità di una famiglia.

Così, i volontari del gattile le hanno affiancato Elvis, un’altra micia che almeno le facesse compagnia. E le due sono diventate come sorelle.

Per entrambe, ci voleva una famiglia paziente, che ne riconoscesse le necessità mediche e fosse pronta ad amarle nonostante questo.

E alla fine, il giorno tanto atteso è arrivato! La gatta Vienna e Elvis sono state entrambe adottate, insieme, dalla stessa persona, che vedendo quanto era forte il loro legame non ha avuto cuore di dividerle.

Che dire, un bellissimo lieto fine, quello che dovrebbero avere tutte le storie, se solo il mondo fosse davvero perfetto!