La libreria del Canada in cui si possono adottare i gatti

I “cat café” sono ormai una tipologia di locale diffuso in tutto il mondo, tanto che ne esiste persino uno in cui sono i ratti a prendersi cura dei cuccioli più bisognosi di attenzioni! In linea generale, è ormai difficile trovare una tipologia di luogo che, almeno in una porzione del mondo, non apra le porte e ai gatti. L’ultimo, cronologicamente parlando, è la libreria del Canada in cui si possono adottare i gatti. Si chiama “Otis & Clementine Books and Coffee” ed è probabilmente unico nel suo genere.

libreria fa adottare gatti
Fonte foto: https://www.travelandleisure.com/

Strettamente parlando, una libreria che ospita felini esiste già da tempo. E per di più è italiana. Si tratta della libreria “Acqua Alta” di Venezia, nota anche per la sua peculiarità architettonica.

banner

Laddove, però, i mici letterati veneziani abitano semplicemente le mura di quella casa di cultura, quella della “Otis & Clementine Books and Coffee” è un’evoluzione nata da una collaborazione con la realtà animalista South Paw Conservation Nova Scotia. Una collaborazione che ha avuto effetti benefici su multipli fronti.

La libreria del Canada in cui si possono adottare i gatti ha raggiunto una nuova popolarità, e al contempo offre una vetrina in più grazie a cui gli animali senza casa possono trovarne una. I mici adottati sono infatti già trenta.

libreria e gatti
Fonte foto: https://www.travelandleisure.com/

Ellen Helmke, proprietaria dell’esercizio, ha raccontato qualcosa della sua esperienza, iniziata lo scorso anno, come riportato da “LaStampa.it”.

Le persone vengono qui appositamente per vedere i gatti, mentre altre vagano per cercare i libri e lì scoprono che ci sono i mici.

Abbiamo un tasso di adozione del cento per cento, il che è fantastico.

gatti in libreria adozione
Fonte foto: https://www.travelandleisure.com/

Sebbene i rifugi per animali meriterebbero di essere visitati ben più spesso, non è una scelta di tutti; e inoltre, non sempre i volontari riescono a dedicare il tempo che vorrebbero alla socializzazione degli ospiti. In un contesto come questo, l’amante dei felini può incontrare un bel musetto dove meno se lo aspetterebbe, e da parte sua i gatti ospiti della libreria imparano a familiarizzare con l’essere umano. È chiaro che non è il luogo adatto ai mici più schivi o aggressivi, ma per quelli che hanno solo bisogno di una piccola spinta può essere la soluzione perfetta.

Fonte: https://www.lastampa.it/