Lawrence, il gatto dell’ambasciata del Regno Unito in Giordania

Non solo gatti sindaci a questo mondo. Ci sono felini che si spingono ben oltre quello che è un Comune, e che arrivano a “servire il loro paese” a un livello ben più alto. Alcuni si uniscono alle forze armate, altri ancora vengono impiegati all’interno delle vere e proprie sedi del potere politico statale e internazionale. È il caso di Lawrence, il gatto dell’Ambasciata del Regno Unito in Giordania, che ha sede ad Amman.

Fonte: http://tg24.sky.it

Lawrence, il cui nome ufficialmente è “Lawrence of Abdoun”, ha un passato da randagio. Ad adottarlo è stata proprio l’Ambasciata inglese in Giordania. Da ottobre 2017 si occupa di cacciare i topi come di accogliere i prestigiosi ospiti in visita. Ovviamente, come è sensato che sia, ha una pagina Twitter tutta sua che utilizza per raccontare le sue giornate a più di 3mila follower.

banner

Il suo nome? È un omaggio a Lawrence d’Arabia, il nome con cui è comunemente conosciuto il Tenente Colonnello Thomas Edward Lawrence; Adboun è invece il nome della strada in cui sorge l’Ambasciata. Il suo status di felino ufficialmente impiegato dalla nazione inglese è simboleggiato da un ciondolo con la bandiera del Regno Unito.

Ovviamente, Lawrence è alle dirette dipendenze di Palmerston, il felino cacciatore di topi ufficiale del ministero degli Esteri a Londra.

Palmerstone. Fonte: http://www.matrixgames.com

Lawrence è suo diretto inviato all’esterno, e invia regolarmente e diligentemente i suoi rapporti al suo superiore. Insomma, svolge il suo lavoro in maniera più che brillante.

Fonte: http://scoopempire.com/

La carriera di Lawrence, il gatto dell’ambasciata del Regno Unito in Giordania, promette di essere in completa ascesa e piena di soddisfazioni. Senza alcun dubbio, anche i suoi colleghi umani non possono che essere felici di collaborare con lui. E chi non sarebbe contento di poter vantare un simile collega? Certamente, nessuno che sia dotato di buongusto ed empatia!