Linci in Toscana? Ebbene sì, pare ci siano davvero nei boschi

Quando sentiamo parlare di animali selvatici, noi che abitiamo le città, pensiamo forse che vivano molto lontano da noi. Non è sempre così, e anzi, “Nei boschi e nei prati, nell’acqua e nell’aria, di cose strane se ne vedono. Anche vicino a casa, se si vuole guardare” scrisse giustamente l’autore Sandro Fusina. E a Castiglion Fiorentino, non lontano da Arezzo, qualcuno con lo sguardo attento ha notato nientemeno che delle linci in Toscana.

linci in umbria
Photo by Julie Lamour on Unsplash

Indice degli argomenti:

La lince

La lince (Linx Linx) fa parte, come il gatto domestico, della sottofamiglia dei Felidae nota come Felinae. Negli appartenenti a questa sottofamiglia la taglia oscilla da media a piccola, e non solo: sono in grado di fare le fusa.

banner

Gli avvistamenti

Il primo avvistamento è stato di una sola lince, comunicato da alcuni cacciatori nella zona di Fiume a Castiglion Fiorentino. Gli abitanti delle montagne tra Castiglioni, Sant’Egidio e Cortona parrebbero confermare questa voce, e anzi un signore di Cantalena,  affermerebbe che nei boschi della zona ne girino almeno quattro o cinque. Infine, un altro abitante della Montagna Cortonese ha raccontato come tre anni addietro, per ben due volte, ne abbia vista una sulla strada sotto l’eremo di Sant’Egidio.

La notizia ha attirato l’attenzione di ricercatori dell’Università “La Sapienza” di Roma e dell’Università di Perugia, nonché di altre autorità in ambito naturalistico. Sembrerebbe in effetti possibile che si tratti di animali discesi dall’Appennino Tosco-Umbro, dall’Abruzzo o dalla vallata del Casentino, sita tra Firenze e Arezzo.

Noi speriamo, comunque vada, che queste linci in Toscana conducano una vita felice e fruttuosa!