L’ultimo saluto a Gigi Proietti, amante degli animali esattamente come noi

L’anno 2020 si sta rivelando ricco di sgradevoli sorprese. Soprattutto, porta via con sé diversi volti noti. Tra questi c’è una personalità poliedrica dello spettacolo italiano, noto anche per il suo amore verso gli animali. Questo, da parte di GcomeGatto, è l’ultimo saluto a Gigi Proietti.

Gigi Proietti e uno dei suoi gatti

Dando un’occhiata alle interviste rilasciate e alle dichiarazione dell’attore italiano, diventa evidente come Gigi Proietti considerasse membri della famiglia i suoi quattrozampe. E non solo.

banner

Aveva un gran cuore. Anno dopo anno, con al suo fianco sua moglie Sagitta e le sue figlie Susanna e Carlotta, ha accolto nella sua casa sulla Cassia, nelle campagne romane, una moltitudine di animali randagi, capitati per caso, o forse guidati dal loro istinto, alla sua porta. Cani, galline… E naturalmente, gatti!

Anche se, in verità, forse era più un cinofilo nell’animo. Considerando, almeno, che ha dato la voce al bellissimo Golden Retreiver del film commedia Attraverso i miei occhi.

Ma dopotutto, chi ama davvero gli animali non disdegna di tendere una mano a nessuno di loro. E visto che questo è l’ultimo saluto a Gigi Proietti, gli possiamo perdonare senza problemi questa “debolezza canina”. 

Nella sua vita, la famiglia Proietti ha adottato tantissimi cani e gatti adottati durante le vacanze a Ponza. E non è mancata nemmeno Volan, una volpina vissuta con la famiglia per la bellezza di 16 anni dopo essere stata salvata da un annegamento.

In ultimo, con una nota di ironia, non si può non citare la “lite” tra Gigi Proietti e quel gallo di famiglia che, con un filo di impertinenza, lo svegliò più e più volte durante un’estate. L’attore, determinato a portare avanti una conversazione chiarificatrice con l’animale, ne ricevette una zampata in volto memorabile.

Si sorride e si piange, un poco, a ricordare una persona come Gigi Proietti. Chissà in quanti lo attendono, lì sul Ponte dell’Arcobaleno!