Mai usare la candeggina per pulire le zampe di cani e gatti!

Quando si ha a che fare con agenti patogeni pericolosi, di cui peraltro non è nota esattamente la modalità di trasmissione, è facile farsi prendere dal dubbio e magari chiedersi se, dopotutto, anche le nostre stesse strade ne possano essere veicolo. C’è già chi, per evitare il contagio da Covid-19, si toglie le scarpe prima di entrare in casa. I nostri cani, che escono assieme a noi, e i gatti, che si avventurano nel mondo esterno più di quanto ormai facciamo a nostra volta, entrano anch’essi in contatto con l’asfalto e i prati. È naturale chiedersi come agire nei loro riguardi e come mantenerli puliti. La risposta, però, non è certo quella fornita durante il programma “Pomeriggio 5”: mai, proprio mai usare la candeggina per pulire le zampe di cani e gatti!

Mai usare la candeggina per pulire le zampe di cani e gatti
Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=1pHPcitmTy0

L’intervento che ha causato tanto clamore è andato appunto in onda durante la puntata di “Pomeriggio 5” di giovedì 26 marzo. Il veterinario interpellato riguardo la pulizia delle zampe, ha consigliato l’uso di detergenti a base di clorexidina e candeggina, adeguatamente diluiti. Il video che segue, con relativo commento a riguardo, contiene lo spezzone “incriminato” del programma.

banner

Precisamente, il consiglio del veterinario interpellato durante la puntata è stato questo:

Basta una normale detersione e disinfezione delle zampe stando attenti ai polpastrelli per non irritarli quindi usando materiali disinfettanti molto diluiti a base di clorexidina o,banalmente, con della candeggina ma molto diluita e tamponare poi le zampe. Per il muso è meglio stare attenti a parti delicate come occhi e mucose perché tutti i detergenti sono molto irritanti.

Basta conoscere un minimo di  economia domestica per sapere che la candeggina è molto irritante. Dal momento che anche noi, venendoci a contatto con la pelle, incontriamo problemi dermatologici, dovrebbe essere chiaro che non bisogna mai usare la candeggina per pulire le zampe di cani e gatti.

Come sottolineato anche nell’intervento video di Dog Galaxy, inoltre, non c’è solo il problema dell’assorbimento cutaneo. I nostri animali domestici si puliscono in autonomia, utilizzando la loro lingua, e pertanto è parecchio alto il rischio di ingestione di questa sostanza tossica.

Luca Robutti, presidente dell’ordine dei Medici Veterinari della provincia di Savona, spiega nello specifico che “i cuscinetti nelle zampe sono molto sensibili, si potrebbero generare abrasioni o anche effetti peggiori qualora ad esempio l’animale poi si leccasse le parti trattate. Sul muso ancora più risolutamente no. Tra gli effetti nocivi potrebbe portare a vomito, erosioni della mucosa, del tartufo e delle labbra”.

Anche l’Istituto Superiore di Sanità non fa accenno a questi detergenti per la pulizia delle zampe di cani e gatti, e consiglia invece a chi desideri prendere questa precauzione di “lavare le zampe del cane con acqua e sapone, analogamente a quanto facciamo con le nostre mani, avendo cura di asciugarle bene”.

Mai usare la candeggina per pulire le zampe di cani e gatti!
Fonte: Fonte: https://www.iss.it/

Noi, non avendo qualifiche di natura veterinaria, consigliamo di attenersi alle direttive dell’Istituto Superiore di Sanità o, in alternativa, rivolgersi al proprio veterinario.