Mamma gatta Ires e il suo salvatore che l’ha fatta partorire nella sua auto

Per quanto gli esperti stessi non siano concordi nello stabilire chi abbia davvero addomesticato il nostro amatissimo Felis catus, ciò che è evidente è che, nonostante resti nei gatti un ché di selvatico intrinseco, è da secoli che questo animale si affida all’uomo. E così ha fatto mamma gatta Ires, che con un colpo di fortuna non indifferente ha trovato, alla Fiera di Castion di Loria, in provincia di Treviso, l’aiuto di cui aveva bisogno.

Mamma gatta Ires
Fonte: https://www.lastampa.it/

Questa micia tigrata dagli occhi smaglianti si aggirava tra i passanti, venuti a godersi la Fiera e l’aria serale estiva. Ne cercava le attenzioni, esibendo un pancione evidentemente pieno di gattini pronti a venire il mondo. E seppure ha intenerito più di una persona, inizialmente nessuno le ha regalato più di un sorriso o una coccola. Forse, tutti hanno pensato potesse cavarsela da sola.

banner

Il signor Max, da parte sua, non ci ha pensato due volte a tenderle una zampa. Dapprima ha chiesto in giro, a negozianti e non, se la micia fosse di qualcuno. Quando ha ottenuto soltanto dinieghi, gli è risultato evidente che aiutarla toccava a lui. Così, ha chiamato l’Enpa Treviso. E nononostante fosse già scoccata la mezzanotte, per mamma gatta Ires si è aperta la possibilità di soggiornare presso il gattile di Conegliano. Sarebbe stata meglio, certo, una casa tutta sua, ma è altrettanto vero che la strada, per dei cuccioli, è un luogo ancor meno adatto.

Mamma gatta Ires, così, è salita in macchina di Max pronta a raggiungere la sua destinazione. E proprio sui sedili dell’auto del suo salvatore ha iniziato il parto.

Fonte: https://www.lastampa.it/

Tre cuccioli sono nati durante il viaggio. Uno, in presenza del volontario che ha accolto Max. Il quinto, e ultimo, tra le mura del gattile.

Ora che i piccini si sono affacciati al mondo, Enpa Treviso cerca qualcuno disposto a tenere in stallo la famigliola per un paio di mesi, il tempo necessario allo svezzamento.

 

A chi fosse pronto a offrire la propria casa a mamma gatta Ires e ai suoi cuccioli, i volontari assicurano che a tutto penserà la neo-mamma, e l’impegno per lo stallante sarà minimo. Gli interessati possono chiamare il numero 348 0352158.

Noi non possiamo che augurare a questi mici tanta buona fortuna!