Multata per aver soccorso un gatto investito. È accaduto a Lecce

Quando si parla di animali e legislazione italiana, le critiche fioccano inevitabilmente. Un argomento particolarmente caldo è quello delle multe, che per quanto a volte puniscano chi fa male ai nostri amici a quattro zampe, in altre occasioni vanno invece a danneggiare proprio chi cerca di fare il loro bene. Un caso che rientra in questa seconda categoria si è verificato a Lecce, dove una donna è stata multata per aver soccorso un gatto investito.

Fonte: http://misticaweb.com/

Prima di trattare la storia nel dettaglio occorre una piccola premessa. In Puglia, un accordo Stato Regione  prevede che gli animali rilevati sul territorio siano provvisti di microchip. Come ha spiegato l’Assessore al randagismo Silvia Miglietta, secondo quanto riportato sul sito Corrieresalentino.it, nel regolare le questioni come quella in oggetto occorre fare riferimento agli  artt. 823 e 826 del Codice civile e dell’articolo 2 della legge n.281/91, oltre che all’ordinanza 1349/2018 del dirigente del settore Randagismo.

banner

È assegnata al Comune la tutela e la responsabilità degli animali vaganti che si trovano sul territorio. Essi non potrebbero, quindi, essere rimossi da esso da un qualsiasi privato cittadino.

Nello specifico, “nel caso di animali in pericolo di vita, è stabilito l’ordine di contattare tempestivamente il comando di Polizia Locale che, attraverso il Nucleo Ambientale, provvede a fornire tempestivo soccorso”.

Fonte: https://www.cuteness.com/

Quello che è accaduto è che una cittadina di Lecce, dietro segnalazione di una seconda cittadina, il 21 novembre 2018 ha prestato soccorso a un gatto gravemente ferito nella zona di Piazzale Sondrio.

Invece di contattare il comando di Polizia Locale, come prevederebbe la legislazione sopra citata, la signora ha portato l’animale direttamente da un veterinario pagandone l’intervento di tasca sua. Purtroppo, il micio non è comunque sopravvissuto. Successivamente, la signora ha ricevuto una multa di 166,66 Euro relativa appunto al prelievo non autorizzato del gatto dal territorio comunale e all’assenza di corretta segnalazione.

Questa è la vicenda di come una donna di Lecce è stata multata per aver soccorso un gatto investito. Il consigliere Gaetano Messuti ha denunciato la faccenda come assurdità, provocando la già citata risposta dell’Assessore al Randagismo.

Cosa ne pensate di questa vicenda?