Nine Lives – Cats in Istanbul: il film turco sui gatti

Che Instanbul sia una città da sogno per i gatti è già cosa nota. Ci sono diversi esempi della cosa in questo articolo, così come sappiamo bene che gli abitanti della città hanno preparato cucce appositamente per i randagi. Ma non finisce qui: Ceyda Torun, una giovane regista di origini turche ha deciso di dedicare ai gatti di Istanbul un intero film documentario: Nine Lives – Cats in Istanbul, o come il film è altrimenti conosciuto, KEDi.

NineLivesFilm3
Un’immagine del trailer di KEDi, assieme a una foto di Ceyda Torun. Fonte: www.hurriyet.com.tr

Il sito ufficiale dedicato al film mette subito in chiaro gli scopi dietro la decisione di filmare, produrre e distribuire Nine Lives – Cats in Istanbul.

banner

KEDi non è un documentario sui gatti di casa, o sui randagi che vediamo occasionalmente nei nostri giardini. KEDi parla delle centinaia di migliaia di gatti che, da migliaia di anni, si aggirano liberi per la città di Istanbul, entrando e uscendo continuamente dalle vite dei cittadini. Influenzano la vita delle persone come solo un animale che vive a metà tra il mondo selvaggio e quello industrializzato può fare. Gatti e gattini offrono gioia, ed uno scopo, agli umani che scelgono, dando loro l’opportunità di riflettere sulla vita e il loro ruolo in essa. A Istanbul, i gatti sono lo specchio di ciò che siamo.

La produzione è molto, molto personale anche per la Torun.

Sono nata a Istanbul, e sono convinta che la mia infanzia sia stata molto, molto meno solitaria proprio grazie ai gatti. Senza di loro, non sarei la persona che sono diventata. I gatti sono stati i miei amici e confidenti, e la loro presenza mi è mancata infinitamente nelle città in cui ho vissuto successivamente. Questo film è, in molti modi, una lettera d’amore per Istanbul e per i suoi gatti.

Le parole della regista sono, è chiaro, una vera e propria dichiarazione d’amore, ma non solo. Ceyda Torun riconosce il ruolo non indifferente di un gatto nelle nostre vite, dando così loro ben più dignità di quanta il loro fascino possa irradiare.

Primi protagonisti del film sono i gatti, raccontati attraverso, le indiscrezioni lasciano trapelare, nove storie di convivenza e amore con gli esseri umani. Nine Lives – Cats in Istanbul non mostra gatti addestrati, bensì animali nel loro ambiente naturale.

Completato nel gennaio 2016, il film documentario è stato per la prima volta proiettato, ovviamente, a Istanbul, durante l’Istanbul Independent Film Festival. Successivamente è approdato negli Stati Uniti, mentre la premiere europea avverrà nel giugno 2017 in Inghilterra, durante il Sheffield Doc|Fest. Anche l’Australia, a inizio agosto, ha potuto ammirare i gatti di Istanbul. Noi, per ora dovremo accontentarci delle novità sulla pagina Facebook.

È giusto, in conclusione di questo articolo, lasciare l’ultima parola alla regista di Nine Lives – Cats in Istanbul. Perché davvero c’è amore nel suo operato dietro la macchina da presa.

Spero che questo film vi faccia sentire come se sulle vostre ginocchia si fosse accoccolato, inaspettatamente, un gatto determinato a restare accomodato per lungo tempo. Un gatto che fa le fusa e vi permette di accarezzarlo gentilmente sulla schiena. Alzarsi significherebbe rinunciare a quel calore e quella morbidezza; e così, stare fermi e quieti porta a fermarsi a pensare a quello che sempre finiamo per trascurare, essendo la vita tanto impegnata. Spero che KEDi sia per voi quel gatto e che vi lasci un formicolio tra le mani.