Otto gattini sono stati salvati dalla Polizia Stradale di Arezzo

Gli allevamenti sanno proporre a un potenziale acquirente animali dolcissimi, in salute e meritevoli di una casa come tanti altri. Non tutti gli animali nati di razza, però, ricevono la stessa gentilezza. Non è insolito, infatti, che le forze dell’ordine scoprano e fermino un traffico di animali destinati a finire sul mercato nero. È successo a Salerno, qualche tempo fa, e ora ad Arezzo, in Toscana, dove otto gattini sono stati salvati dalla Polizia Stradale di Arezzo.

Fonte: https://www.lastampa.it/

I trafficanti, un uomo e donna di 51 anni originari dell’Ucraina, stavano viaggiando sulla A1 quando sono stati fermati per un normale controllo di routine dalla Polizia Stradale di Arezzo. Coincidenza ha voluto che alle orecchie degli agenti siano arrivati i disperati miagolii di aiuto degli otto micetti.

banner

La scena che si è presentata ai loro occhi, una volta che hanno spostato i bagagli sistemati accuratamente a nascondere la “refurtiva”, è stata agghiacciante. Otto cuccioli di British Shorthair erano legati in ceste di plastica, tanto stretti da non riuscire nemmeno a smuovere le zampe. Naturalmente, la documentazione sanitaria completa richiesta per questo tipo di viaggi è risultata mancante; e del resto era evidente anche a occhio nudo che i gattini avessero bisogno di cure.

Così, i felini sono stati affidati alla Asl di Arezzo. E i due trafficanti, che erano entrati in Italia da Trieste e speravano di guadagnare da quell’affare la bellezza di 6.000 Euro, sono stati ripagati solo con una denuncia per traffico illecito e maltrattamento di animali.

Questa è la storia di come, a ottobre 2018, otto gattini sono stati salvati dalla Polizia Stradale di Arezzo. E speriamo non sia l’ultima volta!