Perchè i gatti si nascondono quando non stanno bene?

La natura, nella sua magnificenza, sa essere anche discretamente crudele. Ci regala animali meravigliosi, dalle movenze da togliere il respiro, ma quello che dimentichiamo, a volte, è che le creature di Madre Natura hanno, a seconda dell’indole e della situazione, un ruolo da preda o predatore. E anche tra predatori, la concorrenza sa essere spietata. Non c’è spazio per i deboli.

In quanto “eredi domestici” dei felini selvatici, anche i gatti non amano mostrare le loro debolezze. E di questo, nell’interfacciarci a loro, è bene tenere conto. Quindi, perchè i gatti si nascondono quando non stanno bene?

banner

Opera di Mr. Wood.
Fonte:
https://www.tanga.com/deals/365aa7ee2e1a/cat-savage-and-prepared-to-fight-illustration-drawn-from-life-by-mr-wood

È indubbiamente vero, come potrebbe controbattere qualcuno, che il nostro appartamento non è la savana, e certo è che, nonostante le similarità, il gatto non è una tigre. Eppure, anche il nostro appartamento, per un gatto, rientra nel concetto di territorio. E in quanto predatore per natura, il “padrone di casa” possiede l’istintiva propensione a mantenersi in forma e forte per poterlo difendere da eventuali intrusioni.

Questa caratteristica, al di là delle riflessioni già espresse, può dipanarsi in ulteriori modi. Ad esempio, avete mai notato come un gatto zoppicante tenda a nascondere il suo problema fisico, specialmente se ha a che fare con altri felini? O come, esattamente come sa bene l’esperto di felini domestici, al momento del declino della sua vita preferisca andare a morire, a volte, lontano da occhi indiscreti?

Perchè i gatti si nascondono quando non stanno bene

La conclusione è ovvia: i gatti non amano mostrare le loro debolezze.

È bene, dunque, porre un occhio di attenzione in più a un gatto che ci sembra stanco, in forma fisica ridotta o depresso. Non è da escludere che Micio, seguendo un istinto atavico, lavori attivamente per nascondere un malessere. Attenzione, in particolare, se più di un felino occupa casa nostra, perché gli equilibri sociali potrebbero cambiare.

Ringraziando la psicoetologa felina Ewa Princi per lo spunto che ha portato alla realizzazione di questo articolo, ci auguriamo che vi sia utile!