Quando Micio ci dà le spalle, perché si comporta così?

L’immagine del gatto imbronciato, che ci volta le spalle dopo che lo abbiamo sgridato per qualche marachella, è ormai un’immagine piuttosto classica e reiterata, tanto nei racconti di gattofili quanto nelle foto. Spesso si commenta come il gatto sia “offeso” dal nostro rimprovero… ma in realtà quando Micio ci dà le spalle percepisce tutt’altra emozione, ben più positiva.

Fonte: http://www.mooseyscountrygarden.com

La chiave per interpretare correttamente questo comportamento va ricercato invece nella giusta lettura degli sguardi felini. Nel caso specifico, occorre ricordare che un gatto che ci fissa a volte ci sta in qualche modo “sfidando”, e nello stesso modo percepisce questo comportamento da parte nostra.

banner

Se Micio fosse realmente offeso, logica vorrebbe che invece di darci la schiena ci guardasse dritto negli occhi con indignazione.

Fonte: http://www.intimatemedicine.si/

Questo, però, non accade, perché generalmente un gatto rimproverato è un gatto preso in contropiede, che la ramanzina non se l’aspettava affatto. Non solo: percepisce l’irritazione nelle nostre parole, e tale irritazione tende ad assorbire su di sé come farebbe una spugna.

Percependo il sentimento negativo che irradiamo, Micio sceglie allora di mostrarci la schiena piuttosto che il muso proprio perché, non incrociando lo sguardo col nostro, evita, in quello che è il linguaggio felino, di sembrare infastidito. In altre parole, non vuole litigare con noi e perciò non ci “provoca” con uno sguardo di sfida.

Ecco che, sorprendentemente, quando Micio ci dà le spalle cerca a modo suo di mantenere un buon rapporto con noi. Tutt’altra cosa rispetto al mostrarsi superiore e offendersi, reazione che potrebbe avere un essere umano che dopo un battibecco evita di guardarci in volto!

Ci sono poi anche felini che si spingono oltre…

Fonte: https://sciblogs.co.nz/

… e ci offrono in regalo le loro prede migliori proprio come “offerta di pace” per appianare il conflitto.

Che dire? Altro che felini pestiferi!