Randagi di Sicilia in cerca di aiuto: una situazione davvero tragica

Chi ci conosce, come blog, sa che ci occupiamo volentieri non solo di raccontare le storie che i lettori ci inviano, bensì anche di dare rilevanza, con la speranza di fornire così un po’ di aiuto, alle situazioni più difficili. Recentemente, siamo venuti a conoscenza di un gruppo di randagi di Sicilia in cerca di aiuto. Lo stato in cui si trovano ora è davvero disperato, e hanno davvero bisogno di qualche zampa tesa.

Per raccontarvelo al meglio, lasciamo parola al post pubblicato da una delle volontarie che si occupa di loro, Tania.

banner

Ce ne sono a decine così.
Non c’è cibo. Non ci sono cure mediche.
Quindici sono stati sbranati negli ultimi giorni: si sono infilati
in un casotto di legno, spinti dalla fame ed il cane li ha squartati.
Altri sono scomparsi o morti investiti
Età massima di sopravvivenza 8/ 10 mesi.
Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.
Ci sono cuccioli, femmine gravide, adulti.
Hanno le zampe spezzate, gli occhi di fuori,
hanno parassiti, piaghe, ulcere , croste.
A tutti si contano le ossa.
Qualcuno è più timido, altri sono molto buoni.
Piangono, hanno male dappertutto e molta fame.
Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.

Le istituzioni non intervengono e due volontarie da sole, già oberate di randagi e mille emergenze, stanno facendo il possibile, nella consapevolezza che soltanto una minima parte potrà essere salvata. I posti per lo stallo sono già esauriti.

Vi prego di non chiedere di testarli o di farli curare…
perché purtroppo non ci sono le possibilità economiche.
È per questo che sono per strada solo in attesa di morire.
Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.

Il lato positivo di questa situazione, per quanto piccolo, è che come espresso già in precedenza, almeno qualche micio in stallo, al sicuro, c’è.

Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.

Nessuno stallo, però, è un’adozione e pertanto a volte si tratta di sistemazioni a tempo determinato.

Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.
Anche per questo, l’appello di Tania è più che mai urgente e accorato.
Si cerca con estrema urgenza qualche rifugio o qualche persona disposta ad aiutare qualcuno di questi piccoli, che stanno letteralmente morendo.
Purtroppo le volontarie non hanno soldi per curarli o sfamarsi.
Uno stallo o una adozione sono la loro unica possibilità di salvezza.
Per aiutare scrivete a Tania al 347 5408651
Lasciate per cortesia un messaggio su WhatsApp, sarete richiamati al più presto.
Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.
Questi gatti si trovano in Sicilia, ma possono essere accompagnati da madrina di volo in altre parti d’Italia in caso qualcuno tra i lettori fosse interessato a ospitarne uno. O magari più di uno.
È possibile anche inviare una donazione, alla seguente carta Postepay Evolution:
5333 1710 8903 4280, intestata a Maria Cavallaro
Codice fiscale CVLMRA88A66C351J
Randagi di Sicilia in cerca di aiuto
Foto fornita dalla volontaria Tania.
Chi volesse aiutare, o richiedere informazioni più dettagliate in merito a questi randagi di Sicilia in cerca di aiuto, può dunque scrivere a Tania al numero 347 5408651.
Per uno stallo basta davvero poco: una stanza, semplice e senza fronzoli, dove il micio possa stare sereno e tranquillo. Noi speriamo davvero in un’onda di solidarietà per questi piccoli!