Svezzano un gattino ma poi scoprono di aver adottato un yaguarondi: è successo in Argentina

Non si parla mai abbastanza delle similarità che intercorrono tra il nostro amato gatto domestico e i suoi cugini selvatici; l’argomento costituisce un mondo così ampio che probabilmente non rivelerà mai tutti i suoi segreti. E se pure è vero che nessuno confonderà mai un leone con un gatto domestico, esistono specie e generi della famiglia dei Felidae ad esso simili, per più di un aspetto. Senza contare che ogni cucciolo ha la capacità di intenerire cuori già predisposti e non. È forse anche per questo che, in Argentina, Florencia Lobo e suo fratello hanno adottato senza saperlo un yaguarondi.

Prima di proseguire con la narrazione della vicenda, è doveroso dare risposta a una domanda che sorge naturalmente: cos’è uno yaguarondi?

banner

12 esemplari di gatto da evitare - Roba da Donne
Fonte: http://www.robadadonne.it/

Si definisce come yaguarondi (Herpailurus yagouaroundi) un felino che condivide con il nostro Felis catus la sottofamiglia dei Felinae, e vive nell’area compresa tra il Texas e l’Argentina. Misura dai 30 ai 50 cm e raggiunge, una volta entrato nell’età adulta, un peso che varia tra i 5 e i 10 kg. La sua particolarità sono le zampe, più corte della media in un felino, e il muso, che ricorda in parte quello di una lontra.

Eppure, nei suoi primi mesi di vita, può ricordare eccome il suo parente addomesticato.

Hanno adottato un yaguarondi senza saperlo
Fonte: http://digilander.libero.it/

Almeno, questo devono aver pensato Florencia Lobo e suo fratello quando, nella provincia di Tucuman sono incappati in due cuccioli rimasti orfani di madre. Forse, l’adulto senza vita vicino a cui stavano accucciati era proprio la loro mamma. Fratello e sorella, presi da compassione, hanno portato a casa con loro i due giovani felini sfortunati.

Uno di essi, purtroppo, non ce l’ha fatta, ma il suo fratellino ha superato lo svezzamento. E a casa, lo hanno battezzato Tito. Così, queste persone hanno svezzato un gattino ma poi scoprono di aver adottato un yaguarondi.

Hanno adottato uno yaguarondi senza saperlo
Fonte: www.lastampa.it

Guardando questo video dedicato alla vicenda, difficile biasimare Florencia per essersi affezionata al piccino!

Per un po’ di tempo, Tito è stato parte di una famiglia più che felice di averlo al suo fianco. Quando però, inevitabilmente, è arrivato il momento di un controllo veterinario, la verità è stata svelata.

Poiché è illegale detenere uno yaguarondi come animale da compagnia, ora Tito vive presso la riserva naturale di Horco Molle. Da dove forse, un giorno, verrà liberato nel suo ambiente naturale.