Mamma e figlia tenute in ostaggio dal gatto: è successo a Sturla, a Genova

I lettori più affezionati di GcomeGatto ricorderanno certamente la vicenda che ha visto protagonista Lux, il gattone bianco e nero della città statunitense di Portland: un giorno, senza preavviso e evidente causa, Lux ha avuto un episodio di aggressività talmente notevole da “imprigionare” l’intera famiglia in camera da letto. Ora, un caso similare ha avuto luogo a Genova, dove madre e figlia sono state tenute in ostaggio dal gatto di casa.

Fonte: www.pinterest.com

La stramba vicenda ha avuto come teatro, per la precisione, il quartiere Sturla di Genova.

banner

Le due donne, come già detto madre e figlia, erano nel bel mezzo di una lite. Non è dato sapere quanto violenta fosse la lite, ma fatto sta che le emozioni negative nell’aria devono aver avuto un brutto effetto sul felino di casa. E come risultato, il gatto è diventato improvvisamente aggressivo. Ha iniziato a mordere e graffiare le donne con abbastanza ferocia da preoccuparle e spingerle a chiudersi in una stanza. Ogni tentativo di calmare il micio è risultato vano, tanto che hanno dovuto chiamare i vigili del fuoco. Che sono riusciti, alla fine, a mettere in gabbia il gatto e “liberarle”.

Al veterinario sono servite tre iniezioni per sedare il micio. Che, quando si è tranquillizzato, è tornato a casa propria.

Le domande ora, però, sorgono spontanee. La convivenza in casa resterà invariata, ora che madre e figlia sono state tenute in ostaggio dal gatto? Inoltre, si è trattato di un episodio isolato o accadrà di nuovo? Si è certi che non ci siano motivazioni cliniche dietro l’assalto felino?

La famiglia di Lux, dopo l’incidente, pur avendo tentato ha poi dovuto rinunciare a lui. Speriamo davvero che in questo caso il futuro sia più roseo.