Trim, il gatto che circumnavigò l’Australia: marinaio ed esploratore felino!

I gatti con spirito di avventura non sono certamente tanti a questo mondo, ma esistono eccome; il rosso Jesperpus e il bianconero Burma sono solo alcuni tra gli esempi degni di essere menzionati. Un gatto che avesse circumnavigato un continente, però, dovevamo ancora incontrarlo, ed è grazie all’utente Facebook Riccardo Rossi che abbiamo colmato questa lacuna e oggi possiamo presentarvi Trim, il gatto che circumnavigò l’Australia.

Trim

banner

Trim nacque sulla nave Reliance nel 1799, mentre essa traversava l’Oceano Indiano. Non solo Trim si dimostrò immediatamente a suo agio sulla nave, familiarizzando da subito con tutti gli ambienti. Non tardò neppure a dimostrare la sua indole marinaresca e il suo forte spirito di sopravvivenza; un giorno, quando la nave si trovava in un porto, venne sbalzato giù da un’onda ma lui, ben lungi dal cedere al panico, tornò a bordo arrampicandosi su una corda che gli era stata gettata. Trovò ben presto in Matthew Flinders, esploratore britannico, il suo umano.

Notte dopo notte, il micetto ammirava le stelle; giorno dopo giorno, osservava i marinai ammainare vele e prendersi cura della nave. Alla fine, il micetto crebbe in un gattone dal pelo nero macchiato di bianco sul petto e sulle zampe amato dall’intera ciurma. E membro della ciurma evidentemente si considerava, perché quando tanto gli ufficiali quanto i marinai semplici si sedevano a cena lui presenziava, richiedendo con estrema educazione un boccone da ciascuno dei commensali… e le rare volte in cui incontrava un rifiuto, prendendoselo con grazia felina che non mancava di conquistare i cuori dei presenti. Lo steward dell’armeria William, poi, aveva un vero debole per Trim.

Nel 1800, a conclusione del giro del globo e in corrispondenza del matrimonio di Flinders, Flinders e Trim passarono un breve periodo a terra. Trim, affidato alle cure di un amico dell’esploratore, rivelò un’indole fiduciosa e affettuosa verso ogni persona che incontrava, nonché una capacità non indifferente di togliersi dai guai a suon di fusa e strusciatine. Trim, il gatto che circumnavigò l’Australia, evidentemente non conosceva solo i mari, bensì anche la fine arte della persuasione.

Flinders e Trim ripresero il mare al bordo della HMS Investigator, a bordo cui avvenne proprio la circumnavigazione dell’Australia. Il micio non era solo sulla nave, la condivideva infatti con il micio Van, che divenne ben presto compagno di marachelle.

Quando la Investigator venne, per così dire, mandata in pensione, Trim e il suo umano vennero trasferiti sulla Porpoise. Una scelta sfortunata, che li portò a vivere un naufragio sulla barriera corallina. Per mesi la scialuppa su cui si trovavano con altri membri dell’equipaggio rimase in mare aperto, e fu proprio questo straordinario micio dal pelo nero ad aiutarli a resistere. La HMS Cumberland, accorsa in salvataggio dei naufraghi, accolse Trim e Flinders… ma la sfortuna per loro non era ancora finita. Sulle isole Mauritius, dove la nave aveva attraccato per alcune riparazioni, Flinders venne arrestato con l’accusa di essere una spia al soldo degli inglesi inviata lì per aiutare il suo paese nella guerra tra Francia e Inghilterra. Per sette lunghi anni rimase prigioniero, ma Trim non lo abbandonò mai.

E forse, se Flinders non avesse preso per lui una decisione intesa a donargli una casa calda e una vita tranquilla, Trim avrebbe vissuto molti anni ancora.

trimgattoaustralia6
Un disegno a tributo. Fonte: http://www.flindersmemorial.org/

Accadde infatti che una nobile francese si offrì di accogliere Trim presso la sua dimora, e che Flinders, certamente pensando al bene del micio, accettò. Ma come poteva Trim, il gatto che circumnavigò l’Australia, accontentarsi di una casa come tante, perlopiù senza il suo amato umano al suo fianco? Non è un caso, forse, che Trim sia scomparso dopo due settimane; forse si era avventurato nell’isola proprio in cerca di Flinders, e aveva invece trovato le mani di uno schiavo affamato. Nessuno, di fatto, sa che fine abbia fatto Trim, nonostante le ricompense in denaro offerte per il suo ritrovamento.

Con queste parole Flinders ne onorò la scomparsa. E’ interessante notare che, in alcune versioni del memoriale qui tradotto, invece che al maschile Flinders parla di Trim al femminile.

“In memoria di Trim, il migliore e il più illustre della sua razza, il più affezionato degli amici, il più fedele dei servitori e la migliore delle creature. 

Ha navigato agli antipodi del mondo e ha circumnavigato l’Australia,
Ed è stata, sempre, fonte di delizia e piacere per i suoi compagni di viaggio.
Molte volte ho assistito deliziato ai suoi gesti pieni di allegria,
E sono rimasto sorpreso dalla sua intelligenza superiore.
Non potrà mai esistere un gatto come lei!

Che il suo spirito sia in pace,
e che la sua memoria sia onorata.

Cosa sia stato del suo spirito lo ignoriamo, ma certamente Trim non è stato dimenticato.

trimgattoaustralia2
Fonte: www.rmg.co.uk

Trim ha avuto l’onore di essere incluso nella prima statua eretta a memoria di Matthew Flinders, che ancora ad oggi si può ammirare a Donington, la città di nascita dell’esploratore.

Trim

E successivamente, si è guadagnato anche una scultura tutta sua!

trimgattoaustralia3
Fonte: https://en.wikipedia.org

Questa statua in bronzo, raffigurante Trim e opera di John Cornwell, decora un davanzale della Mitchell Library, biblioteca allocata a Sydney, in Australia.

trimgattoaustralia7
Fonte: commons.wikimedia.org

A volere la statua è stata nientemeno che North Shore Historical Society. E non solo: anche il cafè della biblioteca porta il nome di Trim! Per non parlare dei gadget a lui dedicati…

Trim