Un addio alla mamma di Sofia Gattina, Claudia, donna dal grande cuore

Sono davvero tanti gli articoli che componiamo e pubblichiamo, pertanto non ci aspettiamo che anche il lettore più assiduo si ricordi di ogni singola storia. Alcune, però, a noi restano nel cuore. È il caso della vicenda di Sofia e Claudia, una meravigliosa storia di speranza in cui la micia, Sofia, nonostante sembrasse destinata al Ponte dell’Arcobaleno, è rimasta accanto alla sua umana. Oggi parliamo nuovamente di loro: purtroppo, dobbiamo narrare di un addio alla mamma di Sofia Gattina, Claudia.

Un addio alla mamma di Sofia Gattina
Claudia e Sofia Gattina.

Questa, come ci racconta Massimo Rossi, che di Claudia era amico, è una delle ultime foto che lei ha pubblicato sulla sua pagina Facebook. Il commento allegato, dolcissimo, era il seguente:

banner

Amore infinito <3! Questa foto parla da sola!

Grazie al Sindaco, sappiamo ora qualcosa in più di questa donna dal grande cuore.

Claudia era profondamente credente ed amava aiutare il prossimo a due come a quattro zampe. Non amava raccontare dei suoi dispiaceri, preferendo aiutare ed ascoltare chi era in difficoltà.

La notizia dei suoi problemi di salute è arrivata tardi, quando ormai c’era tempo solo per un addio postumo.

Era così gentile e riservata che non ha mai voluto svelare di stare poco bene. Come i gatti, preferiva e riusciva a mascherare il dolore e, esattamente come i magici felini, si ritirava in un angolino, senza disturbare nessuno.

Claudia, suo marito Michele e Sofia.

Questo, quindi, è un addio alla mamma di Sofia Gattina, Claudia. E proprio a lei, alcuni amici hanno voluto dedicare parole bellissime.

Massimo Rossi, per primo, le indirizza una poesia scritta da suo padre Giuseppe, originariamente per la madre Antonietta ma che ora vuole celebrare l’unità e l’amore tra Claudia, il marito Michele e la candida Sofia.

Tu ed io.
Felici nel mondo
delle fate,
delle gioie,
dell’amore.
Tu ed io.
Estasiati in un mondo
di fede,
di speranza,
di felicità.
Noi due,
oltre le galassie e le stelle,
sino al tempio dell’infinito,
per sempre
a guardarci negli occhi,
mani nelle mani
e dirci
parole d’amore
in ogni minuto del tempo,
per SEMPRE!

Anche Alba Zizi, cara amica di Claudia, la racconta a modo suo.

Nego che Claudia non ci sia più. Non per rimuovere l’ insostenibile dolore che mi attanaglia, ma perché Claudia anche in questa terra viveva sempre e solamente in una dimensione costante che non è da tutti poter vivere: la dimensione eterna dell’amore. Per ciò che è successo non posso che consolarmi al pensiero che Massimo sia così speciale da essere riuscito con il suo sito a creare una famiglia con un mezzo, Fb, che in genere ha molti aspetti negativi: fakes, mancanza di rispetto, protagonismo ed altro. Massimo come sempre è riuscito in un intento forse inconsapevole a unire tutti i suoi lettori in un’ aurea di bene, affetto, amicizia vera e solo di fatto virtuale. Oggi noi, i suoi 31 lettori siamo rimasti in 30: la nostra splendida Claudia ci ha lasciato perché questa terra non è degli angeli e Lei lo era: un angelo caduto dal blu nelle nostre vite riuniti davanti al focolare di Marina Gatta Sindaco. Il mio incontro con Lei è stato una fortuna immeritata se penso a quanto amore mi ha dispensato, come faceva con tutti noi.
Lei era un diffusore dei sentimenti più elevati che una creatura può avere: gioia di vivere, amore senza fine, empatia, protezione e accoglienza dell’altro: tutto ciò che c’è di buono su questa terra Lei lo aveva e lo dava con generosità. Per questo, nonostante la perdita, ancora oggi siamo sempre i “31” fedeli lettori e amici di Massimo. E anche se forse si rovina questo telefonino bagnato da lacrime che non riesco a controllare, benedetto sia questo aggeggio strano che nell’aere diffonde emozioni così grandi. Fra me e Claudia si era instaurato un rapporto telepatico di empatia e affetto che non mi è capitato con nessuno. Perciò piango: ancor di più nel pensare all’ultimo messaggio che ho inviato a Claudia su WhatsApp dove ci sentivamo tutti i giorni. Lei mi aveva inviato un video molto bello e come sempre consolatorio, perché Lei era consolatrice sempre conoscendo talmente bene l’animo umano che anche in piena felicità ha sempre un lato oscuro da curare ed io per ringraziarLa, credetemi non so perché, ma nella gran gioia di quel video Le ho risposto queste testuali parole, pur non sapendo né immaginando niente della sua malattia: “Grazie sorellina dell’anima: mi accorgo che stai diventando il mio angelo custode!”. Così è stato. Sofia Gattina è affidata a tutti noi, oltre che nella realtà al caro marito Michele al quale mi unisco nel compianto. Siamo “30” lettori più un trentunesimo che è l’angelo custode di tutti noi. Claudia con te continuerò a parlare per tutta la vita: al momento solo una parola: grazie di esistere!

E infine, l’ultimo spazio del ricordo lo dedichiamo a Elisabetta Grilli.

Grazie Massimo, ti abbraccio forte nel ricordo di Claudia a cui dedico le mie preghiere❤.
…Claudia carissima, sorellina del mio cuore, il tuo silenzio di questi ultimi giorni mi aveva preoccupata e quando il tuo amato Michele ieri mi ha detto della tua scomparsa sono rimasta scioccata.
Avevamo molte cose in comune: l’anno del matrimonio, tutte e due senza figli e con un gatto-figlio adorato vicino. Anche tu come me credevi nel magico mondo dei gatti.
È stato grazie a Massimo Rossi e all’Accademia dei Gatti Magici che hai conosciuto la storia di Mozzo. Ti sei emozionata e commossa leggendo la sua storia perché assomigliava a quella di Sofia: la paralisi, il dolore e la guarigione con forza e dignità, come solo i gatti sanno fare. Ci siamo legate subito, con quel sentimento di vera amicizia e affinità del cuore che supera ogni limite di lontananza e di tempo.
Il tuo cuore era colmo d’amore per Sofia Gattina, il tuo angelo sempre vicino a te che ha custodito e protetto il tuo dolore e le sofferenze di questi anni.
Grazie Claudia per avermi onorata e confortata con il tuo affetto.
Sei stata un dono del Cielo.

Dicevi che “l’amore è saper fare felici gli altri ed il tuo cuore si arricchisce” e tu hai arricchito la mia vita.
Mi inchino davanti alla tua anima meravigliosa.
Che Dio ti benedica e ti accolga, insieme alla Madonna e Sant’Antonio di cui eri devota.
L’amore è spirito che non si cancella e con l’amore infinito della tua Sofia Gattina e di Mozzo ti porto nel mio cuore …per sempre! Ciao Claudia

Noi, da parte nostra, non possiamo che augurare buon viaggio a Claudia e ringraziare Massimo Rossi per averci raccontato di questa grande donna e del suo grande cuore. E, in quello che è un addio alla mamma di Sofia Gattina, ci associamo proprio alle parole di Massimo per salutarla.

Arrivederci Claudia: salutami Ciccetti, Pippi e tutti gli amici a quattro zampe che hanno fatto parte della mia vita e, se possibile, tienimi un posto per quando varcherò la soglia del Ponte dell’Arcobaleno – la parte migliore del Paradiso – perché avrò tante cose da raccontarti sul mondo dei magici Gatti!!!