Un gatto smarrito si è presentato alla Polizia, a Roma

Quando scompare un quattrozampe a noi caro, precipitiamo nella disperazione e nell’ansia più nere. Qualche volta, sono persi purtroppo per sempre. In altre occasioni, tornano da noi… qualche volta anche in circostanze buffe e decisamente singolari. Ad esempio, di recente, a Roma un gatto smarrito si è presentato alla Polizia.

Romeo, così si chiama il micio in questione, vagabondava per la zona di Roma nota come Garbatella. Se si fosse perso o stesse soltanto facendosi una passeggiata più lunga del solito, in realtà, non è chiaro. Quel che è certo è che la sua umana, Giulietta, era parecchio preoccupata.

banner

Ignaro di tutto ciò, Romeo ha ben pensato di chiedere ospitalità al Commissariato Colombo, dove naturalmente gli agenti lo hanno accolto ben volentieri.

E come fare altrimenti? Del resto Romeo si è dimodstrato docile, educato e affettuoso, senza dubbio abituato alla presenza umana. In altre parole, un gatto smarrito si è presentato alla Polizia. Sicuramente un micio domestico, di cui però gli agenti erano impossibilitati a tracciare il “proprietario” con mezzi tecnici.

Così, è partita la caccia a possibili indizi riguardo la sua casa, tramite domande mirate ai residenti. I quali si sono dimostrati parecchio collaborativi.

Alla fine, l’impresa è riuscita e Giulietta ha potuto riabbracciare il suo Romeo. Un lieto fine, finalmente, in un mondo cupo come il nostro!