Un progetto per un rifugio… che proponiamo proprio a voi!

Ogni degno gattofilo è stato sfiorato dal pensiero almeno una volta nella vita: perché non mollare tutto e inaugurare un rifugio per animali, o anche una pensione? Del resto, gli animali risultano molto meno invasivi e pretenziosi delle persone, talvolta. E che gioia sarebbe poter fare del bene ogni giorno. Ebbene, se qualcuno culla ancora un desiderio simile, faccia attenzione: GcomeGatto vi propone proprio un progetto per un rifugio!

L’idea viene, in prima battuta, dalla signora Dina, anima gentile di origini legate al Friuli Venezia Giulia. A Tarcento, tra le colline della provincia di Udine, possiede una casa che venderebbe volentieri a chi fosse disposto a farne un piccolo paradiso per gli animali.

banner

Un progetto per un rifugio
Fonte: Google Maps

Il panorama, tratto da Google Maps, è quello che si denota da questi screenshot. A essere più precisi, l’abitazione si trova in via Coie di Levante, una strada ricca di amanti degli animali. Quello che propone la signora Dina, quindi, è un progetto per un rifugio tra le colline del Friuli, dove cani e gatti potrebbero trascorrere in serenità la loro vita.

Un progetto per un rifugio
Fonte: Google Maps

La signora Dina, che è ormai in età avanzata, sarebbe ben lieta di, in questo modo, mantenere in vita il borgo e perché no, creare una possibilità di lavoro per una o forse più persone.

In spirito di onestà, è doveroso rendere noto che chi cogliesse questa opportunità dovrebbe essere pronto a rimettere un po’ in sesto la costruzione ha bisogno di attenzione e risistemare il terreno, in quanto la signora non riesce a recarvisi da un po’. E a tal riguardo, abbiamo un appello da rivolgere ai lettori espresso proprio con le sue stesse parole.

Spero che questo non vi scoraggi, ma che lo vediate come una
buona  occasione per sviluppare un progetto utile e bello.

Un progetto per un rifugio
Fonte: Google Maps

Sempre la signora, a corredo delle informazioni già fornite, aggiunge anche queste notizie utili.

La casa é piccola, fa parte di un micro borgo: ci sono due altre mini
famiglie che ci abitano, ma ha circa 1300 metri di terreno sul davanti.
Avrei anche altri terreni agricoli, molto fertili, sulla strada che porta a Coia di Tarcento, in caso qualcuno desideri produrre il proprio cibo in questi brutti tempi e rendersi un po’
indipendente dal punto di vista alimentare.
Una volta erano vigneti che producevano un ottimo verduzzo..

Chi fosse tentato di approfondire il discorso e gradisse maggiori dettagli, può contattare la signora Dina a questo numero: 346 319 6429.

Noi ci auguriamo davvero che qualcuno raccolga questa opportunità!