Una statua in ricordo del gatto Bob di James Bowen

Forse avete visto il film del 2016, “A spasso con Bob”, magari avete letto il libro. Qualsiasi sia il caso, è più che possibile che conosciate già la storia di James Bowen e del suo gatto, Bob. Purtroppo, questo micione dal manto rosso ha attraversato il Ponte dell’Arcobaleno l’anno scorso, circa un anno fa. E stando alla tempistica, forse non è un caso che proprio di recente sia giunta notizia di una statua in ricordo del gatto Bob di James Bowen.

Una statua in ricordo del gatto Bob di James Bowen
Fonte: https://www.facebook.com/OfficialJamesBowenandStreetcatBob/

Per chi, nonostante tutto, non conoscesse questo micione riepiloghiamo brevemente la storia. James Bowen, un tempo dipendente dalla droga, ha incontrato un Bob randagio e ferito, in necessità di aiuto. Successivamente il micio è rimasto al suo fianco, e lo ha aiutato a imparare cosa significasse costruire un legame, a rialzarsi e riprendere possesso della sua vita.

banner

Fonte: https://www.bbc.com/

Ed eccolo lì Bob, con la sciarpina per cui è noto. La statua si trova a Londra, per la precisione al parco noto come Islington Green. E ha una bellissima iscrizione ad accompagnarla.

Fonte foto: https://www.facebook.com/OfficialJamesBowenandStreetcatBob/

È il mio compagno, il mio migliore amico, il mio maestro e la mia anima gemella.

E rimarrà tutto questo per me. Per sempre.

A un esame più attento, quindi, una statua in ricordo del gatto Bob di James Bowen non è solo una scultura. È un memoriale, un omaggio… e anche una panchina, dove chi si è commosso ascoltando la sua storia può sedersi e sentirsi un po’ più vicino a questo gatto straordinario.

In realtà, anche se non tutte le storie raggiungono il pubblico e la fama, tutti i gatti hanno la capacità potenziale di presentarsi alla nostra porta al momento adatto, e diventare i nostri salvatori.